Utente
Salve, da più di un anno lamento affanno e tachicardia durante sforzi fisici di modesta entità. Ho eseguito 3 ecocardiogramma perché nel primo si evidenzia una lieve insufficienza triscupidale con paps 37. Faccio una spirometria alveolo-capillare con altrettanto lieve riduzione del transfer del Co. Quindi mi viene chiesto di eseguire un secondo ecocardio a distanza di 3 mesi. Risultato invariato con riscontro di anche lieve insufficienza mitralica. Trascorsi alcuni mesi con la preesistenza dei sintomi si aggiunge anche il fatto di avere sempre le dita dei piedi e delle mani fredde che spesso diventano molto rosse o al contrario molto bianche. Quindi faccio presente i miei sintomi al medico che mi richiede un terzo ecocardio di controllo visto che sono trascorsi 6 mesi. Risultato pressoché uguale eccetto il riscontro anche di una lieve insufficienza polmonare e assottigliamento del setto I A atrio DX. In tutti e tre non vengono evidenziate altre anomalie eccetto quelle menzionate da me. Volevo sapere, visto la persistenza dei miei sintomi se è il caso indagare ulteriormente per ecludere o confermare la probabile diagnosi d'ipertensione polmonare o ripetere a distanza semplicemente un ecocardio di controllo? Grazie

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
gli esami non curano, la diagnosi di ipertensione polmonare é stata posta.
occorre che lei sia curata ad esempio con piccole dosi di diuretici, antialdosteronici e calcio antagonisti

arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la sua cortese attenzione