Utente
Salve,

ho 53 anni. Una ventina di giorni fa ho effettuato un elettrocardiogramma che non ha evidenziato problematiche cardiache. Questo a fronte di una crisi di panico di portata tale, da spingere la mia compagna a portarmi al pronto soccorso.
Da una decina di giorni però e specialmente al mattino, avverto una sequenza significativa di extrasistole percepite come una battito d'ali nel petto. Questo fenomeno non si manifesta quando mi alzo da letto e giro per casa, ma solo quando scendo per strada ed inizio a camminare.
Premetto che sono da tre mesi in cura a causa di ipertensione, con il farmaco Blopress 16mg da assumere una volta al giorno.
Aggiungo inoltre che ho l'Helicobacter e spesso episodi di gastrite, inoltre ho notato che le extrasistole, tendono ad essere più presenti al mattino, nei giorni in cui la sera prima mi sono concesso magari un biccherino di grappa.
Sono entrato in un circolo vizioso in cui la mattina, prima di uscire di casa, penso che mi verrà questa spiacevole sensazione e non so se ciò acuisce il fenomeno. Ongni passo diventa un incubo!
Può essere che queste extrasistole sono causate da Blopress? E perché solo quando cammino si manifestano?
Rimanendo in attesa di vostra cortese risposta, saluto ringraziandovi anticipatamente.
Marco

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Il Blopress non c'entra niente.

Quello che lei descrive:

"Sono entrato in un circolo vizioso in cui la mattina, prima di uscire di casa, penso che mi verrà questa spiacevole sensazione e non so se ciò acuisce il fenomeno. Ongni passo diventa un incubo!"

si chiama "ansia anticipatoria" ed e' tipico degli attacchi di panico che sono spesso scatenati dall'assunzione di alcoolici.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]  
Dr. Mariano Rillo

52% attività
16% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore le sue extrasistoli non sono il suo reale problema....sono presenti infatti in una larga fetta della popolazione sana e spesso non vengono nemmeno avvertite. Il suo problema è la sua scarsa tolleranza perchè soffre di ansia patologica. Il farmaco che assume non ne è responsabile. La grappa non l'aiuta a diminuirle, anzi le incrementa. Curi e bene la pressione e per questo è utile fare un Holter pressorio delle 24 h durante la stagione invernale.
Cordialmente
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#3] dopo  
Utente
In effetti non appena apro gli occhi al mattino, il pensiero va sul tratto di strada che dovrò percorrere per raggiungere la macchina e già so che avvertirò quelle sequenze spiacevoli di sussulti del cuore nel petto. La pressione è sotto controllo. Blopress, sta facendo bene il suo lavoro e debbo dire senza effetti collaterali (almeno per ora! Credevo evidentemente errando, che le Extrasistole potessero dipendere dalla sua assunzione).
Detto ciò vi ringrazio infinitamente per il tempo dedicatomi nel rispondere ai miei quesiti.
Augurandovi buon lavoro, vi porgo i miei più cordiali e sinceri saluti.

[#4]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi raccomando: tenga presente i disturbi da attacco di panico possono essere perfettamente curati dagli specialisti.
Non faccia l'errore di "sopportarli" perche' tendono a limitarle la qualita' della vita.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#5] dopo  
Utente
Seguirò certamente i suoi consigli.
Di nuovo saluti!

[#6]  
Dr. Mariano Rillo

52% attività
16% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Ovviamente i disturbi da panico non vanno sottovalutati e l'unica figura in grado di esserle di aiuto per questo è uno psicoterapeuta.
Saluti
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#7] dopo  
Utente
A dire il vero attacchi di panico veri e propri sono rari, anche se quando arrivano sono devastanti... la cosa disagevole e limitante è il continuo stato d'ansia in cui vivo. E' giunto il momento di affrontare questo problema come correttamente e saggiamente, mi state consigliando. Ma l'ansia può favorire le extrasistole?

[#8]  
Dr. Mariano Rillo

52% attività
16% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Si, indirettamente, ma più spesso le rende poco tollerate.
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica