Utente
Buonasera,
Sono una mamma di 31 anni...nel 2009 durante i preparativi del matrimonio (periodo di forte stress) mentre eronin partenza x le vacanze mi prese un attacco di panico e mi ricoverarono subito perché la parte sx del corpo era come se avvertissi meno sensibilità mi fecero tutti gli esami possibili da ecodoppler al collo,risonanza,elettroencefalogramma....da quel momento ho iniziato ad vivere di ansia per fortuna riusci a tenere sotto controllo sopratutto quando coprii di essere in dolce attesa..nel 2011 nasce la mia bimba a 37 settimane con tc x gestosi improvvisa.Nelle settimane precedenti esattamente 35, fui ricoverata per minaccia di parto prematuro mi fecero x via endovenosa miolene non vi dico come stavo formicolio al cuoio capelluto e tachicardia come se corressi sempre senza sosta con tremolii...continuai la terapia orale ancora una settimana.Successivamente dopo il parto lessi che tolsero dal mercato la vendita di miolene perché ci sono stati studi che confermarono delle problematiche sia x la madre che feto.Nel 2012 notai che ogni volta che mi inchinavo x prendere qualcosa da terra o magari mentre parlavo mi sentivo saltare i battiti, cosi chiesi di poter fare holter delle 24H esito:
"Ritmo sinusale durante tutta la registrazione con normale evoluzione della Fc in rapporto al ciclo nictemerale ed all attività fisica assenti extrasistoli ventricolari.Rarissime extrasistoli sopraventricolari isolate,alcune coppie ed una tripletta.Alcuni episodi pochi battiti di aumento progressivo ma rapido della Fc(senza significativa variazione della morfologica della PA sulle 3 derivazioni) con successiva brusca riduzione della Fc, verosimilmente da extrasistole atriale bloccata(non escludibili brevi episodi di tachicardia atriale non sostenuta)Non altri disturbi del ritmo o della conduzione.Assenti paise patologiche.Non modificazioni significative del tratto ST-T.Le sensaziobi di battuto mancante sembrano correlare con la presenza di rare extrasistole sopraventricolari."
A volte sono seguita da un osteopata/chiropratico ha riscontrato un blocco del diaframma(ho potuto notare che x molti mesi non ho piu questi fastidi).
Ho notato che in alcuni periodi non ho nulla e le avverto in maniera sporadica..ma a volte vengono anche mentre parlo.
I miei quesiti sono: possono essere una conseguenza del miolene che mi era stato fatto?...posso stare tranquilla oppure dovrei fare altri accertamenti?..ma è normale che nella stagione estiva le avverto di piu?
Nell attesa di un celere riscontro vi ringrazio x la cortese attenzione.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Innanzitutto "il blocco del diaframma" come ha detto quel chiropratico non esiste .
I suoi disturbi possono essere messi in relazione a banali extra sopraventricolar diagnosticate all'holter, fastidiose ma certo non pericolose.
La sua ansia condisce il tutto.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Buongiormo dott.Cecchini,
La ringrazio per la celere risposta..l importante che non siano pericolose, si ha ragione l ansia in periodi molto stressanti non aiuta anzi...Guardi io non sapevo che non esistesse il blocco del diaframma perché comunque ho provato giovamento e sono riuscita di nuovo a cantare(cosa che non facevo più..ogni volta che dovevo prendere fiato avevo extrasistole).
Quindi il miolene non ha portato alcuna conseguenza?
Se non disturbo, vorrei chiederle se c'è qualche vitamina o sali minerali che possono aiutare...magari non centra nulla ma prendo gia vitD base 50000 unità a sett...grazie

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Se un soggetto ha un'alimentazione variata non h bisogno di alcun supremo vitaminico o sali minerali.
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Innanzitutto "il blocco del diaframma" come ha detto quel chiropratico non esiste .
I suoi disturbi possono essere messi in relazione a banali extra sopraventricolar diagnosticate all'holter, fastidiose ma certo non pericolose.
La sua ansia condisce il tutto.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso