Utente
Cari dottori, vi scrivo per quanto riguarda un problema che ormai mi sta debilitando. Circa una settimana fa dopo aver mangiato e aver fatto esercizio fisico abbastanza intenso ho iniziato ad avere una tachicardia, secondo me era normale poiché causata dall'esercizio. Però vedendo che dopo 10 minuti Non si calmava ho iniziato ad avere paura e ad aumentare così il battito cardiaco. Andata in pronto soccorso mi diagnosticano una tachicardia sinusale con iniziale battito a 126, la cardiologa di turno mi dice che per queste tachicardie non esiste una terapia e che l'unica cosa da fare e assumere degli ansiolitici ( trabquirit) . Dopo le prime 10 gocce il battito è sceso da 126 a 110 e dopo altri 10 gocce da 110 a 95, sono tornata a casa ma la tachicardia e continuata per tutta la notte fin quando non mi sono abbattuta grazie ai medicinali. Il giorno dopo chiamo il mio medico di famiglia che è anche un cardiologo e mi dice che per 2-3 giorni se questa tachicardia non non va via posso sostenerla e mi prescrive 10 gocce di Xanax la mattina e 10 gocce di Xanax la sera per eventuali attacchi, se dopo svariati giorni a tachicardia fosse continuata mi avrebbe dato del betabloccante. Essendo contraria io agli ansiolitici durante la mattina cerco di non prenderli fin quando la sera inizio di nuovo ad avere la tachicardia e prendo così le mie 10 gocce di Xanax che riescono a calmarmi. Passano i giorni in totale sei o sette e prendo lo Xanax solo altre due volte . L'ultima volta è stato proprio ieri sera che, durante la giornata ricca di stress e di problemi, mi sono svegliata nel sonno di soprassalto e così è partita agitazione che ha causato questa tachicardia. Alle cinque del mattino prendo così i miei Xanax e mi calmo. L'unico problema è che a distanza di ore durante il pomeriggio quindi dopo circa 11 ore mi ritrovo di nuovo con questa tachicardia. Non so se prendere altri 10 gocce di Xanax poiché non ne conosco il dosaggio, ma quello che più mi tocca e sapere se è normale avere attacchi di tachicardia completamente improvvisi dato che oggi me la sono presa di festa dal lavoro proprio perché volevo rilassarmi e non avevo pensieri per la testa . Ho paura che questa tachicardia sia un segnale per qualcosa di più pericoloso o che sia segnale che il mio cuore non funzioni più bene o che mi stia per accadere qualcosa. Ho fatto svariati elettrocardiogrammi, due Holter e uno da sforzo precisamente un anno fa ed anche un'ecografia che non hanno rilevato niente se non l'Holter a rilevato questa tachicardia più extrasistoli Benigni Per la quale non ho mai usato una cura, ho cercato di non pensarci e più o meno ho iniziato a prendere il controllo della situazione . Ora invece non so perché è così, frequente e forte .

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Guardi e' dal 2015 che lei segnala questi problemi
La sua ansia non si cura con lo Xanax ma con farmaci specifici che lo psichiatra le può' prescrivere.
Non ha bisogno del cardiologo

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso