Utente
Buongiorno, sono un uomo di 34 anni, alto 173 cm e 76 kg di peso. Non bevo e non fumo. In passato ho praticato (dagli 11 anni fino ai 18 anni) attività sportiva agonistica e mi sono sottoposto a numerose visite ed esami senza aver nessun problema. Dai 20 ai 30 anni saltuariamente andavo a correre in maniera non agonistica, ho partecipato anche ad alcune piccole maratone senza avere nessun problema né a riposo né sotto sforzo.
Da 10 giorni soffro di extrasistole. Ne avverto una ogni 5-10 minuti. Si tratta di extrasistole singole. Su consiglio del mio medico di base, l'altro ieri, mi sono sottoposto ad ecocardiogramma e l'esito è stato:
Ecocolordoppler nei limiti della norma: P.A. 120/80.

Il cardiologo ha aggiunto a voce che il cuore non ha nessun problema da un punto di vista organico.
Ho mostrato al cardiologo tre ultimi elettrocardiogrammi, alcuni molto recenti, che avevo eseguito presso la sede di un' associazione di donatori del sangue, di cui faccio parte, e che avevano come referto: ECG normale.
Gli ecg sono del tutto simili tra loro. Riporto i dati dell' ultimo:

Freq. ventr. : 66 BPM
Int PR: 143 ms
Dur QRS 106 ms
Qt/Qtc 350/364 ms
Assi P-R-T 33 21 50
Avg RR: 898 ms
QTcB: 369 ms
QTcF: 362 ms

REFERTO: Ritmo sinusale. ECG Normale

Il cardiologo che ha effettuato l'ecocardiogramma, visionando i tracciati ha però notato la presenza di qualche onda delta.
Ha quindi detto che sospetta che io possa essere affetto da sindrome WPW che potrebbe essere la causa delle mie extrasistoli. Ha poi aggiunto che è solo un sospetto in quanto il PR non è corto.
Mi ha prescritto Rytmonorm da 325 per un mese e ha aggiunto che per il momento non è necessario eseguire altri accertamenti.

A questo punto chiedo:
E' possibile avere la WPW senza un intervallo pr corto, ma solo qualche onda delta?
Per quale motivo tutti gli altri cardiologi, pur visionando gli stessi tracciati, non hanno mai posto lo stesso dubbio?
Per quale motivo non ho mai avuto, fino a dieci giorni fa, nessun tipo di disturbo, né a riposo, né sotto sforzo?

Ho rivolto anche al cardiologo le stesse domande ma lui ha risposto dicendo che il suo è solo un sospetto e che la causa delle mie estrasistole potrebbe anche essere di natura extracardiaca. Mi ha comunque consigliato di prendere il rytmonorm, terapia che però io ad oggi non ho ancora iniziato.

Chiedo gentilmente un parere e un consiglio.

grazie

[#1]  
Dr. Mariano Rillo

52% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Guardi, senza visionare il tracciato non posso dirle chi ha ragione e chi torto....posso però dirle che l'onda delta o c'è o non c'è e non si fa terapia con antiaritmici basandosi su un sospetto....a tempo poi, non ha alcun razionale....
Dall'analisi del tracciato sembrerebbe che non ci sia alcun segno di preeccitazione....alla fine della fiera le consiglio di affidarsi a un bravo aritmologo per dirimere il dubbio.
Saluti cordiali
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottore per la sua risposta.
Mi piacerebbe, se è possibile, approfittare della sua competenza e sottoporLe i tracciati.
C'è un modo, su questo sito oppure tramite mail, per caricare l'immagine del tracciato in maniera che Lei la possa vedere?

Grazie mille

cordiali saluti

[#3]  
Dr. Mariano Rillo

52% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Guardi, le norme del sito vietano la terapia a distanza e la diagnosi mediante refertazione di esami diagnostici, come anche di tracciati ECG. Mi spiace, ma questo non è possibile.
Ascolti il consiglio e se vuole si affidi a uno specialista in aritmologia.
Saluti
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#4] dopo  
Utente
Grazie comunque dottore per la sua disponibilità.
Ho seguito il suo consiglio e ho prenotato una visita dallo specialista per la settimana prossima.
grazie,

saluti

[#5] dopo  
Utente
Buonasera, aggiorno la situazione. Mi sono recato da un aritmologo che analizzando i tracciati ha escluso la possibilità di una eventuale preeccitazione ventricolare. Dopo avermi visitato mi ha sottoposto ad Holter dinamico di cui riporto il referto:

Ritmo sinusale con f.c. max 166 bpm (durante attività fisica di corsa) e min. 33 nelle ore notturne. Si documentano 2 BESV semplici e 376 BEV monomorfi, isolati, non precoci, saltuariamente avvertiti.
Non aritmie ipocinetiche.

L'artimologo ha scritto sul suo referto che l'Holter ha documentato un'aritmia ipercinetica ectopica ventricolare a bassa incidenza quantitativa e di significato clinico irrilevante e che non richiede nessun trattamento farmacologico.

Ha poi aggiunto a voce che la mia artimia può essere considerata in qualche modo "capricciosa" nel senso che nelle prossime settimane potrebbe andare via come rimanere ma ha poi aggiunto di cercare di non sentirla e di non farci caso.
Desidererei avere un vostro parere e commento al riguardo.

grazie

[#6]  
Dr. Mariano Rillo

52% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Ancora una volta lei mi fa una richiesta che non può essere esaudita....mi dice come faccio a risponderle senza conoscerla, visionare documentazione, visitarla in prima persona ?????
E poi perché dubitare di quello che le ha detto il collega ?
Come ha potuto constatare il WPW non lo ha (le avevo detto infatti che la preeccitazione o c'è o non c'è).....
Sulle ectopie posso dirle che sono frequentemente benigne e presenti in larga percentuale nella popolazione sana...
Saluti
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica