Utente
Buongiorno, sono una ragazza di 17 anni che da quando è piccola soffre di doloretti al petto ma che, con relativi controlli, sono risultati sempre dolori asintomatici. Col tempo i dolori cambiano, a volte li sento 'intercostali' a volte pungenti o di bruciore ma sempre in corrispondenza del cuore, il che mi preoccupa sempre. Soffro spesso di palpitazioni o extrasistole, ma c'è da dire che sono un soggetto molto ansioso, sono ipocondriaca e a volte soffro di attacchi di panico. Finora ho fatto una decina di ECG, alcuni prenotati altri di urgenza al pronto soccorso risultati negativi. Ho fatto anche un'ECO, ma non è risultato niente, l'HOLTER di 24h che non ha preso neanche uno dei miei momenti di palpitazioni che di solito ho in corrispondenza con ogni minimo sforzo, tipo un salto un movimento brusco. Di congenito ho solo il soffio al cuore, ma in questi giorni oltre ai soliti dolori sto avvertendo palpitazioni forti al punto di non riuscire a fare il minimo sforzo di parlare o giungono di sopravvento anche a riposo. In famiglia mio padre come suo fratello e la madre hanno sofferto/soffrono di 'doloretti al cuore'. Possibile che abbia qualcosa che non va al cuore nonostante la mia giovane età? Perché ansia a parte devo convivere tra tachicardia e dolori vari. Grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Mariano Rillo

52% attività
12% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Non c'è alcun motivo razionale per pensare che lei abbia problemi cardiaci......il problema reale è la sua ansia e per questo non ha bisogno di cardiololgi, ma di un bravo psicoterapeuta, l'unico in gardo di esserle di aiuto.
Cordialità
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2] dopo  
Utente
Grazie tante era quello che speravo di sentirmi dire. Credo io debba combattere più il problema psicologico che "fisico".