Utente
Gentili dottori, vi scrivo per un parere riguardante il mio stato attuale.Ho 21 anni e pratico da circa 8 mesi arti marziali miste (ho sempre praticato attività fisica) ma non mi alleno da circa un mese. Fumo sporadicamente (ho messo da due settimane) e bevo senza esagerare. Premetto di essere una persona particolarmente ansiosa e ultimamente soffro di attacchi di panico.Da circa due settimane e mezzo accuso un malessere generale con i seguenti sintomi:
Oppressione fissa al petto con difficoltà di Respiro, Gonfiore addominale, dolori (a dire il vero non so come catalogare tali disturbi se come fastidi o dolori ) al petto e talvolta agli arti superiori e tra le scapole,stanchezza.Dolore di stomaco che tende a peggiorare le sera. Non accuso acidità e raramente eruttazioni. Sensazione di "avere il cuore in gola" (raramente accuso tachicardia ma penso sia dovuto all'ansia ),dolori allo stomaco che vanno e vengono. Tutto è iniziato in vacanza in Spagna circa una settimana e mezzo fa. Tornato in italia ho eseguito un ECG ed un ecocardiogramma ,pressione: tutto nella norma (il mio cuore è stato definito un cuore da "atleta" perfettamente sano).
Non ho eseguito prove da sforzo.
il mio cardiologo mi ha prescritto una compressa di omoprazolo al mattino sospettando una gastrite.
I dolori di stomaco vanno migliorando durante il giorno per riproporsi la sera insieme agli altri sintomi elencati.
Ammetto di avere una grande paura che i miei disturbi abbiamo origine cardiaca tanto che ho difficoltà ad addormentarmi la notte nonostante le visite fatte.
chiedo come mai questi disturbi siano fissi (solo il fastidio allo stomaco sembra scemare). Se avessi avuto qualcosa di "grave" si sarebbe manifestato in questa finestra di tempo? Tutto ciò può essere riconducibile allo stress/ansia? ho sempre praticato attività fisica anche molto intensa e seguo una dieta sportiva iniziata due mesi fa (che ora ho leggermente trascurato per via delle vacanze).

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi pare, dopo gli esami che lei ha già eseguito, che lei possa tranquillizzarso.
La sua ansia verosimilmente va curata con uno specialista
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso