Utente
Salve dottore,sono una ragazza di 25 anni e da un due anni a questa parte in alcuni periodi si manifesta una fastidiosa tachicardia al mattino.
I battiti vanno circa da 100 a 120 al minuto. Ci sono periodi in cui non mi capita e periodi in cui tutte le mattine appena sveglia o subito dopo la colazione inizio a sentirmi affaticata con affanno anche solo a parlare,e a quel punto so che si tratta di tachicardia.
Sono stata dal mio medico e dice che può essere attribuito all'ansia e mi ha prescritto le gocce di lexotan. 10 minuti dopo averle assunte tutto passa,ma l'indomani siamo punto e a capo. Premetto che prendo un solo caffè al giorno e che fumo meno di 10 sigarette a settimana.
Porto la pressione,e non ho mai fatto controlli al cuore o visite cardiologiche se non prima di qualche piccolo intervento qualche anno fa.
Ho la mamma con problemi seri al cuore,e il papà (ormai deceduto) anche lui con problemi cardiaci.
Vorrei sapere se è il caso di fare un controllo o se davvero devo attribuire tutto all'ansia e allo stress.
Dimenticavo che soffro di iperinsulinemia ma attualmente ho abbandonato la metformina.
Grazie anticipatamente per la risposta.

[#1]  
Dr. Mariano Rillo

52% attività
16% attualità
20% socialità
TARANTO (TA)
SAN GIORGIO DEL SANNIO (BN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Un controllo cardiologico non si nega, anche se le probabilità che abbia sorprese sono assolutamente basse...l'ansia di per è giustifica i suoi sintomi.
Cordialità
Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica