Utente
Gent. mi Dottori,
due settimane fa a seguito di una visita cardiologica mi è stata diagnosticata una stenosi aortica valvolare moderata con il seguente referto:
Visita Cardiologica : paziente di anni 64
Esame obbiettivo generale:condizioni generali buone. Decubito indifferente. P.A. 120/70 mmh.
Cuore: Azione cardiaca ritmica e normofrequente. Toni validi. Soffio protomesosistolico eiettivo
con epicentro sul focolaio aortico.
Torace: MVF su tutto l’ambito polmonare.
Addome: Trattabile. Organi ipocondriaci non palpabili.
Elettrocardiogramma: Ritmo sinusale con fr.68/min. Normale la conduzione atrioventricolare. Non turbe della fase di recupero.
Ecocardiogramma: ventricolo sinistro di normali dimensioni interne. Spessori parietali ai limiti.
Non alterazioni della cinetica parietale segmentaria e globale. Funzione sistolica conservata.
EF = 65%. Valvola aortica con cuspidi inspessite con ridotta apertura sistolica. Atrio sinistro di volume normale. Sezioni destre nella norma. Assenza di versamento pericardico.
Doppler PW, CW, e Color: Stenosi aortica moderata con Gr. max = 36 mmHg
e Gr. med = 22 mmHg
TSA: Entrambi gli assi carotidei di calibro normale. IMT = 0,9 mm. Assenza di lesioni
ateromasiche. Flussimetria nella norma.
Conclusioni: L’esame clinico e strumentale è in favore di una stenosi aortica valvolare moderata
con controllo tra 1 anno.

Cortesemente volevo alcuni chiarimenti in merito:
1- Se i dati di cui al gradiente sono riferiti al gradiente di picco e a quello medio
o sono riferiti al solo gradiente medio;

2- se con i livelli di gradiente di cui al referto si può parlare di stenosi aortica moderata perchè in alcuni vademecum ho trovato questa valutazione del grado di stenosi aortica:
lieve Area valvolare 1.2-2.2 cm2/m Gradiente massimo 50-65 mmHg
moderata Area valvolare 0.8-1.2 cm2/m Gradiente massimo tra 65 e 80 mmHg
severa Area valvolare <0.8 cm2/m Gradiente massimo >80 mmHg
Nel referto di cui sopra manca il dato riferibile all’area valvolare ed i livelli del gradiente riportati nel vademecum non coincidono con quelli del referto.
Nel referto è valutata la stenosi di grado moderato, mentre inek vademecum la valutazione di grado moderato è attribuibile ad un Gradiente massimo tra 65 e 80 mmHg.

3- se con i dati di cui al referto devo ipotizzare un approccio all’intervento in tempi brevi.

4- se posso fare attività sportiva, una camminata a passo sostenuto tre volte a settimana per circa 12 km a seduta con un percorrenza di circa sei km all’ora, o devo limitarmi.

5- essendo un soggetto iperteso trattato con Lercadip da 10, con ipertrofia prostatica trattata con Xatral e/o Urorec + Permicson, con rinite allergica trattata con Pafinur, se questi medicinali sono controindicati in presenza di stenosi aortica.

6- se posso praticare la pesca in mare d’inverno e anche di notte e con temperature rigide o devo rinunciare.
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Cerco di risponderle in ordine:

1 I valori riportati nell'esame che lei riporta coprrispondo al gradiente di picco e medio

2 I dati moderata e media entita' sono molto fluttuanti a seconda di alcuni parametri: io l'avrei definita di entita'a medio-lieve

3 per il momento non si parla certo di intervento; la velocita' di peggioramente della stenosi aortica e' del tutto imprevedibile e pertanto e' soggettiva

4 "una camminata a passo sostenuto tre volte a settimana per circa 12 km a seduta ": questo esercizio non fa bene ad alcun cuore. Se la cosa le piace ovviamente la puo' fare, senza pero' illudersi che faccia bene al suo cuore (sono marce militari ed il militare si fa a 20 anni e non a 60...)

5 I farmaci che lei indica non sono controindicati, anche se possono creare degli "sbandamenti" nel variare bruscamente la posizione da sdraiato ad in piedi (es : bisogno impellente di urinare di notte...); si metta seduto qualche decina di secondi prima di alzarsi

6 Il freddo e lo sforzo sono cose che assieme non fanno bene al cuore, ma se la cosa le piace , la faccia (stessa cosa che al punto 4).

Riduca il peso ed il sale nella dieta.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Gent.mo Dott. Cecchini
a distanza di circa un anno mi sono sottoposto a visita di controllo con questo esito:
Esame obiettivo:Ottime condizioni generali. H 172; 90 Kg; Cuore: soffio sistolico 2/6, toni validi, torace: normale meccanica respiratoria, MV normotrasmesso. PA 130/85
ECG: RS 75 bpm;. Non anomalie della ripolarizzazione. Lieve IVS.
Ecografia: valvola aortica sclerocalcifica; grad max 38 e medio 25; non IAo. Anello 25 mm. Lembi mitralici con normale movimento. VS con buona funzione contrattile. Aorta ascendente 43 mm.
Conclusioni: paziente con valvulopatia aortica con stenosi di grado moderata, sintomatico per dispnea, angor e lipotimie.
Volevo chiederle se la mia stenosi a distanza di un anno è aumentata e se con questo grado di stenosi posso utilizzare il tapis roulant magnetico e per quanto tempo a seduta.
Grazie.
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
ê rimasta invariata.
Lei deve camminare normale,e te, l,attivita fisica prolungata e faticosa non fa bene certo al suo cuore

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso