Utente 488XXX
Gentili Dottori,
da due giorni ho raffreddore e febbre (37.5 circa). Sintomi come mal di testa e cola naso. Con actigrip la febbre è scesa. In questi due giorni ho notato che, pur soffrendone da anni, le mie extrasistoli sono aumentate di numero ed intensità. Mi rendo conto del mio dubbio che rasenta la fobia, ma stanotte non sono riuscito a dormire bene per la paura di avere una miocardite, che so, in alcuni casi, avere anche questi sintomi. Il fatto che la miocardite sia la prima causa di morte improvvisa nei giovani adulti mi spaventa molto. E se da un lato mi dico che sarebbe assurdo preoccuparsi troppo in alcuni casi, dall'altro lato penso che quei soggetti sani che sono stati colpiti da un evento così inaspettato, se avessero avuto dei dubbi che rasentassero la fobia, avrebbero probabilmente fatto un elettrocardiogramma poco dopo i primi sintomi di "raffreddore" e forse si sarebbero salvati.
La mia domanda è, dunque, mi consigliate di fare degli esami cardiologici in vista dell'aumento del numero di extrasistoli in concomitanza con la febbre ?
E poi, un eventuale conseguenza negativa di una miocardite, potrebbe verificarsi anche diverso tempo dopo che i sintomi del raffreddore e la febbre siano passati ?
Grazie anticipatamente.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
i lare che la sua ansia dovrebbe essere curata.
arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 488XXX

Perché trova così assurdo preoccuparsi (o essere spaventati) della miocardite o della morte improvvisa ?
Grazie di nuovo.

[#3] dopo  
Utente 488XXX

Salve Dottore/i,
ho letto che la Sindrome di Brugada spesso non è riscontrabile da un semplice ecg. Vi chiedo se quello che ho letto corrisponda a realtà e se esista un modo per poter verificare se una persona, nonostante la rarità della malattia, ne sia affetta o meno.
Grazie anticipatamente.

[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
no non corrisponde a realta’

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#5] dopo  
Utente 488XXX

Chiedo allora le morti improvvise di atleti, sottoposti quindi spesso ad esami cardiologici, ma anche di non atleti, a cosa siano dovute.
Probabilmente la medicina non sa dare ancora queste risposte, ma le idee sono indirizzate verso sindromi ancora sconosciute, non so, o altri fattori ?!
Cosa ne pensa Lei ?
Io ho da poco effettuato elettrocardiogramma ed ecocardiogramma. Mi è stato detto che va tutto bene. Questo significa che sono state escluse al 100% le possibilità che io abbia sindromi come Brugada, QT lungo ed altre ?
Grazie anticipatamente.