Utente 384XXX
Buongiorno, ho recentemente scritto sul cuore, ma avrei due domande semplicissime. Sono un ragazzo di 27 anni, 1.77 per 59 kg.
Dal 2011, ho cominciato a fare ogni tipo di visita per escludere un problema di dispnea, tachicardia, debolezza e ipossia.
Tutte quelle in campo pneumologico.
Tutte quelle in campo neurologico + lastre, rmn del cervello e del tronco encefalico.
Tutte quelle in campo otorinico, per delle vertigini soggettive.
Analisi del sangue, per il diabete, anemia, tiroide.
Tutto nella norma. Passando al cuore, stessa cosa.
Solo una piccola insufficienza mitrale, un bbd incompleto, e qualche extrasistole sopra e ventricolare.
Mi sono recato da diversi medici negli anni. Ho fatto diversi eco, elettro, holter delle 24h che a parte quelle dell'extrasistole, non hanno rilevato aritmie particolari. Ho fatto anche test da sforzo, che non ha mostrato grandi variazioni di pressione in picco d'esame o d'alterazione cardiaca. Tutto nella norm. Per loro, è un cuore bello sano.
Scrivo perché, ho un ritmo cardiaco stranissimo.

Se sto in piedi, ho SEMPRE, almeno, dai 115 Bpm ai 120.
Se sto seduto, ho sempre, almeno, dai 90 Bpm ai 100.
La tarda sera, dalle 20.00 fino al risveglio al mattino, SPESSO, anzi, SPESSISSIMO, comincia la bradicardia, che va dai 55 Bpm, ad un minimo di 35-30.
I cardiologi lo hanno visto nell'holter. Ma loro calcolano la medie delle 24h ovviamente, che risulta essere di 70bpm giornalieri.
Ma la domanda più stupida, che mi attanaglia e non mi fa stare tranquillo e che mai mi è venuto in mente di porgere è:

1 Avete mai avuto nel vostro campo pazienti così giovani ASSOLUTAMENTE sani, con una frequenza simile? (ovvero molto alta a riposo e senza sforzi)
2 Se li avete avuti, è cosa rara?
3 Se si, come mai resta così alta e di notte diventa così bruscamente bassa?

Più risposte esaustive ai 3 quesiti ricevo, più mi rilasso.

Così almeno ù, sapendo di non essere l'unica persona giovane che ha un ritmo alto ma risulta "normale", me ne sto tranquillo per un po'. Grazie a tutti.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
lei ha dei dati normalissimi .
ha gia fatto troppi esami, mimcreda. ci metta una pietra sopra.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 384XXX

Dottor cecchini buonaera.
La chiamo per degli aggiornamenti.
Si ricorda che, 3 settimane fa le scrissi che ero finito in pronto soccorso per una tachicardia fino a 160bpm e un cardiopalmo più le pre sincopi? ok.
Oggi ho fatto una visita da sforzo perché, rasserenatomi, voglio riprendere l'attività fisica.
Mi mettono con la fascia, gli elettrodi e i fili sulla ciclette e comincio l'esame, poco dopo, il dottore parla di "emiblocco anteriore sinistro".
Finito l'esame così referta.
Prova da sforzo massimale negativa per angor e modificazione della ripolarizzazione con sporadici bev durante lo sforzo. Fine esame per esaurimento funzionale.
Ero molto contento.
Poi, per questo Emirblocco anteriore sinistro, ha voluto farmi un ecografia, che così referta.
Cavità cardiache di dimen. normali. Spessore delle pareti ventricolari sinistre nella norma. Normale cinetica segmentaria e globale del ventricolo sinistro. (FE 60% v.n > 55%)
Aorta tricuspide con radice aortica di dimensione normali. Setti integri. Apparati valvolari normo conformati, normo monili. Assenza di versamento pericardico.
Parametri flusso transmitralico: rapporto E/A1.2 Tempo di decelerazione onda E: 190msec; Tempo di rilasiamento isovolumetrico: 85msec. Minima insufficienza mitralica. Flusso polmonare, tricuspide, aortico in limite di norma.
Esame ecocardiodopler in limite di norma.

Ora. L'ultima mio ecg prima di oggi, risale a 3 settimane fa in pronto soccorso, (senza contare gli altri 1000 fatti prima di queste 3 sttimane) dove ne ho fatto 2. Ma non mi hanno parlato di Emiblocco anteriore sinistro.
Cosa vuol dire? che in 3 settimane è comparso?
Non è mica come le extrasistole l'emiblocco, se c'è, c'è in qualsiasi ECG. Il cardiologo potrebbe aver preso un abbaglio? Perché mi sto preoccupando. Mi ha pure detto di fare attività che non ci sono problemi.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
io non penso che abbia nessun emiblocco, che tra l altro è solo una marcata deviazione assiale dell asse elttrico del cuore.
se. vuole mi puo imviare l ecg,purche completo di nome cognome,date di esecuziione e timbro della struttura

cecchinicuore@gmail.com
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 384XXX

Le ho risposto sulla sua mail Mi risponda pure li. grazie.