Utente 494XXX
Buon pomeriggio Dottori,
Tempo fa, avvertii improvvisamente un fortissimo dolore alla parte sinistra del petto della durata di 15/20 secondi dopodiché scomparve.
Successivamente ho effettuato due ECG dai quali è risultato tutto nella norma.
Detto ciò, vorrei chiedervi: il dolore tipico dell'angina può durare solamente 15/20 secondi? Il solo ECG è in grado di stabilire l'esistenza o meno dell'angina?

Mille grazie.

Distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non era assolutamente un dolore anginoso ne per tipo ne’ per durata

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 494XXX

Grazie mille Dott. Cecchini.
Ne vorrei approfittare per parlarLe di un'ultima cosa: sono anni, ormai, che avverto costantemente dei fastidi: fitte, dolori al petto molto simili a quelli che si hanno quando si è spaventati o in ansia.
Questi fastidi hanno due cose in comune: 1) durano solamente pochissimi secondi, ma sono costanti, nel senso che sono anni che li avverto; 2) avverto queste fitte e questi dolori quasi sempre alla parte sinistra del petto e quasi mai alla parte destra.
Ho effettuato vari elettrocardiogrammi nel tempo e tutto è risultato nella norma e il mio cardiologo mi ha sempre detto che il cuore non c'entra nulla con questi fastidi/dolori.
In ogni caso, io sono comunque preoccupato perché penso che una persona sana non debba avere questi fastidi costanti al petto. Detto ciò, vorrei chiederLe questo: se questi fastidi al petto sinistro costanti nel tempo avessero avuto origine cardiaca, si sarebbe notato attraverso gli elettrocardiogrammi?
Mille grazie.
Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Come le ho gia' detto il tipo di dolore che lei descrive e la sua durata ESCLUDONO un'origine cardiaca.

Sono problemi legati alla muscolatura toracica intercostale, a banali nevriti.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza