Utente
Salve, sono una ragazza di quasi 19 anni e soffro sin da piccola di ansia ma soprattutto di tachicardia e palpitazioni. Ho fatto moltissimi controlli, ecg quasi ogni anno, ecg sotto sforzo nel 2015, ecografia nel 2016, l’holter nel 2017 da cui emersero solo extrasistole e ‘battiti mancanti’, per il resto sempre tutto negativo a parte il soffio al cuore che mi era stato detto fosse congenito, che poi era scomparso secondo un medico per una visita sportiva all’età di 10 anni, e qualche anno fa nuovamente diagnosticato da un cardiologo per l’ennesima visita di controllo per le mie paure. Ora è da una settimana che ho continue palpitazioni, soprattutto a riposo, seduta, sdraiata, mentre mangio. C’è anche da dire che ho fatto e sto facendo cure ormonali e sono nella settimana mestruale. Dato che è un problema che si ripresenta spesso, non saprei se collegarlo a periodi di stress e all’ansia che mi faccio venire, agli sbalzi ormonali, al soffio al cuore che è l’unica cosa dal punto fisiologico che mi fa preoccupare oppure a qualche patologia seria come aritmia. Cosa posso fare in questi giorni con queste palpitazioni fastidiose? Dovrei fare urgentemente ulteriori controlli cardiologici?

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Basta che lei ripeta un Holter in questo periodo per valutare tipo e quantità della aritmie che la infastidiscono

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso