Utente
Intanto buongiorno,

volevo chiedere se era possibile che il PR di un ECG fatto il 16/05/2019 sia + lungo di quello fatto 4 mesi fa.
Faccio notare che causa WPW sono stato sottoposto ad ablazione nel gennaio 2018 con ottimi esiti.
(non mi e' stata riscontrata piu' nessuna anomalia)
Da 112 a 120.Intervallo PR
GRAZIE
Un saluto

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Il PR dipende dalla frequenza cardiaca .
Inoltre le misurazioni segnalate in automatico dal software dell' ECG non e' attendibile.
E' il cardiologo che lo valuta

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dott, volevo ringraziarla x la risposta e chiederle se non disturbavo :
ma allora più io sono rilassato( abbassamento frequenza battiti ) più l’intervallo pr aumenta?
Mi scusi se ho detto una castroneria...
La ringrazio di nuovo
Un saluto

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Scusi ma perche' e' cosi ossessionato dal PR a 21 anni?
Una gran aprte degli atleti di resistenza una un blocco di primo grado....
Esponga il suo problema, per cortesia.

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Ha perfettamente ragione. Cerco di spiegarle il mio iter nel minor tempo possibile:
A 13 anni mi è stata diagnosticata facendo ECGx idoneità agonistica sindrome WPW asintomatica.
Nonostante questo ogni anno mi veniva rilasciata idoneità dopo aver fatto Holter .
Al terzo anno x derimere la questione definitivamente mi fecero un SATE senza farmaco con esito negativo.
A distanza di 6 anni x motivi di lavoro ( sono un pilota di aerei di linea)
ho dovuto sottopormi alla visita di 1classe all’IML di Milano dove mi contestarono la presenza del WPW.
X norme europea EASA avrei potuto ottenere l’abilitazione alla 1 classe solo sottoponendomi a studio elettrofisiologico cin farmaci e con esito negativo;
se questo si fosse rivelato positivo avrei dovuto fare ablazione e (dopo due mesi ) rifare uno studio elettrofisiologico che desse esito negativo .
Fatto tutto questo(ablazione con successo e conseguente controllo negativo)
sono tornato all’IML dove mi è stata data la 1 classe.
Ora mi sono venuti dei dubbi nonostante abbia fatto +ECG con esito negativo perché mi viene sempre indicato un PR corto che varia da un ECG ad un’altro.
Questa mia ossessione deriva da tutto questo con il timore che insieme al PR corto ricompaia la famigerata ONDA DELTA.
Grazie e mi scusi x la lungaggine