Utente
Buongiorno,
Scrivo per avere qualche consiglio riguardo ad una questione.
Ieri sera, verso mezzanotte, stavo accarezzando il mio gatto e quando mi sono girata per andarmi a lavare le mani ho sentito un dolore/fastidio improvviso che andava dal petto fino ai nervi dei denti, come una sorta di scossa (ai denti provavo la sensazione che si prova quando mangi qualcosa di molto freddo). Queste fitte le ho provate ad intermittenza per una decina di volte. Ho provato ad andare in bagno e mentre mi sforzavo ritornavano. Ad ogni fitta mi veniva da svenire e insieme ho iniziato a sudare come se avessi fatto un allenamento di 2 ore.
Sono andata in cucina per provare a rilassarmi (io soffro di ansia, attacchi di panico e un po’ di depressione, sono in cura con citalopram e depakin da poco meno di un mese), ma niente, continuavo a sudare e a sentirmi mancare (senza più quelle fitte intense, ma solo malessere generale con dolori un po’ sparsi). Ho misurato la pressione e l’avevo a 123/90, battiti 80. Ho iniziato ad eruttare e poi ad un certo punto ho sentito il bisogno urgentissimo di andare in bagno. Ho dovuto letteralmente correre e ho fatto la diarrea. Dopo questo ho smesso di sudare, stavo ancora male, ero debolissima, avevo ancora un po’ di dolori a braccia e letto ma meglio, anche se con dolori un po più persistenti su braccio sinistro, schiena e addome (soprattutto a destra). Avevo anche nausea. I miei convinti che fosse ansia + virus magari mi hanno fatto sdraiare. Sono riuscita a dormire, ma stamani mi sono svegliata irrequieta e non mi sento per niente in forma.
Tengo a sottolineare che due mesi fa sono andata al pronto soccorso per quelli che sembravano attacchi di panico (ma avevano una forma totalmente diversa da questo malore) e non mi hanno trovato nulla. In seguito mi hanno fatto visita cardiologica, ecocardiogramma e holter, tutto perfettamente nella norma, tranne 12 extra ventricolari isolati e una possibile forma di tachicardia parossistica che non sono riusciti a beccarmi perché non ho avuto quei sintomi durante l’holter. Venerdì inoltre avrei l'elettrocardiogramma sotto sforzo.
Comprendendo di essere a distanza da voi, vorrei capire se tutto questo possa essere dovuto all’ansia che si sia presentata in un’altra forma, se possa essere un effetto collaterale del depakin preso una decina di minuti prima di stare male o se mi debba preoccupare. Tengo a precisare che prima di avere ciò che ho avuto stavo bene, ero un po’ angosciata da tutto il giorno perché sentivo le gambe doloranti e pesanti (soffro un po’ di ritenzione) s non mi sentivo al top, però emotivamente mi sentivo abbastanza ok.
Aiutatemi a capire cosa fare perché da quando ho l’ansia non riesco più a capire quando mi debba preoccupare davvero o se siano tutte corse inutili da dottori. Continuo a sentirmi irrequieti, con il battito accelerato, nauseata e con fastidio ai nervi, anche quelli dei denti. Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Ha semplicemente avuto una crisi vagale legata dalla peristalsi dell'intestino ceh poi ha provocato la diarrea.

Si tranquillizzi pertanto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta velocissima.. ma è possibile che mi abbia scatenato queste fitte da petto fino a mandibola con sensazione di svenire?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
le fitte ovviamente NOn sono un sintomo cardiaco
Arrievderci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio per i chiarimenti.