Utente 714XXX
Gentili Dottori,
Ho 41 anni e alle spalle una storia di ansia e attacchi di panico ormai ventennale.
Ho partorito 10 giorni fa una bambina con parto naturale con epidurale.
Dopo qualche giorno mi si sono gonfiati i piedi ma sono stata dimessa dopo 4 giorni senza che a questo venisse dato peso.
Il giorno stesso delle dimissioni a casa ho misurato la pressione che risultava alta (162/100).
Sono tornata in ospedale in ginecologia dove mi hanno fatto le analisi del sangue e dove la pressione è poi scesa a valori normali. La risposta è stata che può accadere e che avrei dovuto monitorare la presa nei giorni successivi. Così ho fatto.
L’ho misurata più volte al giorno: ai 135/80 fino ai 159/160 su 100. Inoltre nelle ultime
Misurazioni la frequenza è scesa a 65/63. Due giorni di seguito è stata nella norma per poi tornare alta.
Il cardiologo dice che devo continuare a monitorarla prima di darmi una terapia.
Domani sarà una settimana.
Quanto devo aspettare ancora? Cosa si fa esattamente in questi casi? Questa condizione mi mette ansia. Ho paura che mi accada qualcosa quando ho da accudire una bambina di 10 giorni e in casa sono sempre da sola.
Grazie anticipatamente

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Tolga il sale dalla dieta e cammini in ora al giorno. Beva due litri di acqua al di
Esegua un prelievo di sangue per il disaggio degli elettroliti di azotemia e crearininemia, come
Le avrà detto il suo dottore

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza