Utente 487XXX
Buongiorno dottori,
Ho 21 anni e ho decisamente dei problemi con l’ansia, problemi che dopo una serie di controlli mi hanno portato da una psichiatra e probabilmente in futuro anche da una psicologa. Faccio questo consulto in questa sezione però perché mi capita di avvertire una leggera extrasistole se mi piego in avanti, cioè se mi abbasso come se dovessi allacciarmi le scarpe, è capitato ieri ed ho vissuto tutta la giornata con un’ansia e angoscia velata, quindi sono stato indubbiamente teso.
Mi è capitato di avvertire delle exstrasistole così, dal nulla, ed inoltre per i motivi legati sempre a quest’ansia l’anno scorso feci l’holter 24h, risultato poi negativo. Ho fatto anche diversi ecografie al cuore, che hanno segnalato solo il mio soffio che ho da quando sono nato.
La cosa che mi preoccupa di più è che le extrasistole sono frequenti, cioè se sono a letto oppure in piedi oppure seduto o cammino non le avverto, però se mi piego in avanti tempo 3 secondi e avverto quella strana sensazione alla gola, sentendo proprio il mio battito rallentare o saltare un colpo..
c’è da dire che solo il pensiero di abbassarmi per vedere se mi ricapita mi spaventa, quindi potrebbe essere che mi capita perché sono teso e quindi in ansia?
Quello che temo di più è che magari il mio cuore non funziona correttamente, secondo voi dovrei andare al pronto soccorso oppure da un cardiologo?
Grazie in anticipo per la pazienza e la disponibilità, in ogni caso mi rendo conto di essere un po’ ridicolo e bizzarro, però a me queste situazioni fanno davvero vivere malissimo..
Buona giornata

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi scusi ma le ho risposto su un altro post identico...
Cosa pensa, che io cambi parere?

La saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza