Utente 567XXX
Salve gentili dottori, sono un uomo di 35 anni e vi scrivo poiché è stata da poco tempo diagnosticata a mio padre la sindrome di Brugada al San Raffaele. Io ho fatto tutti i controlli al cuore poiché avendo strani capogiri e spesso extrasistole ho dovuto indagare e risulta solo una pressione un po' altina che comunque non sto curando con i farmaci ma facendo un po' di sport e limitando sale ed alcool. So che questa sindrome è ereditaria e difficile da diagnosticare quindi volevo capire se i miei 4 ecg, 2 eco al cuore, 1 test da sforzo e 2 holter fatti nel giro degli ultimi 2 anni possano chiarire che non sia affetto o potrebbero non essere bastati questi esami? Grazie anticipatamente

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
I cardiologi avrebbero diagnosticato un an B4ugads dopo 5utti quegli esami

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 567XXX

Grazie di essere intervenuto prontamente. Quindi Dottore non è necessario fare il test farmacologico con l'ajmalina?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
se non gliel hanno proposto i suoi cardiologi che hanno visto i tracciati significa che lei non ne ha bisogno

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 567XXX

Dottore se posso approfittare volevo per chiudere un parere su una sintomatologia che mi accompagna da mesi, in pratica si associa una pressione alle orecchie specialmente il sinistro, alle tempie, ed una diminuzione del battito che siesco a sentire proprio pesante al petto...e in tutto questo un improvvisa sensazione di assopimento e palpebre pesanti. Grazie

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
se l holter non dimostra episodi di bradicardie non vedo motivo di proccpazoone
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 567XXX

I miei 2 holter in realtà hanno un battito medio di 72 uno e l'altro 75 ma di notte in uno il battito è sceso a 45 e nel secondo a 38. Però nel referto non viene menzionata la cosa, forse considerata fisiologica dai medici. Lei per bradicardia si riferisce a questo?

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
esatto . è fisiologico che la notte la frequenza scenda .
tenga conto inoltre che tali valori sono letti in automatico dal sistema e non sempre m sono veritieri .
se ci fossero state bradicardie significative il cardiologo che ha letto l'esame le avrebbe descritte e segnalate .
arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#8] dopo  
Utente 567XXX

Dottore invece ha significato clinico la presenza di poche extrasistole ventricolari? Ne ho molto poche ma solitamente dopo aver salito le scale o durante e dopo i rapporti sessuali...parlo di una ventina niente di che diciamo.

[#9]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
quindi non ha niente.
Se ne faccia una ragione lei non ha problemi cardiologici.

Liberissim di credermi o meno , e quindi di avvalersi di altri brillanti cardiologi qui su Medicitalia , ma certo no puo' pretendere che le risponda sempre le stesse cose, dato che mi pone le stesse domande..
Pertanto non le rispondero' piu a quesiti analoghi
Cordialmente
cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#10] dopo  
Utente 567XXX

No no dottore, so di avere ricevuto delucidazioni da un eccellente cardiologo quindi le credo al 100% e non cerco ancora pareri. Diciamo che appunto ho iniziato chiedendo approposito della mia possibilità di avere ereditato la sindrome di Brugada e poi le ho voluto parlare di altri piccoli sintomi che credevo fossero inerenti ad eventuali differenti problematiche cardiache. Le sono infinitamente grato di avermi aiutato oltretutto senza avere avuto niente in cambio. Tanta stima per lei. Grazie Dottor Cecchini.

[#11] dopo  
Utente 567XXX

Gentile dottore buongiorno, scusi se disturbo un altra volta, riguarda sempre il nostro penultimo consulto...io mi sono ritrovato quell'holter nonostante una vita molto sedentaria, quello che vorrei capire è questo...da qualche giorno sto facendo delle lunghe passeggiate ed ho notato la sera a letto che il mio battito scende fino a 52 o 53 bpm. Se prima mi addormentavo con battiti a 65 e di notte scendevano a 38 adesso che li ho a 52 a quanto scenderanno nel sonno? Potrebbe scendere fino a fermarsi? Grazie in anticipo dottore.

[#12]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
MA figuriamoci.
Smetta di misurarsi la frequenza e viva una vita normale vome tutti quelli della sua eta'

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#13] dopo  
Utente 567XXX

Molte grazie dottore, mi è stato d'aiuto ancora una volta e la ringrazio sinceramente di tutto. Buona giornata.