Utente 348XXX
Salve, ho 33 anni, fin da ragazzino ho sofferto di disturbi ansiosi più o meno intensi, fino a sperimentare anche attacchi di panico. Ora e da qualche tempo fortunatamente, riesco a vivere più tranquillo e gli episodi altamente ansiogeni sono davvero pochi. Negli anni, da circa 20 anni, ho sperimentato brutte situazioni in cui l' ansia mi portava a tachicardia, vertigini, disturbi del ritmo. Mi ricordo di molti episodi.. . e so bene che queste cose fanno male a tutto il corpo ma in particolare al cuore. Negli anni ho fatto visite specialistiche, e fortunatamente non e' mai emerso alcun problema. Quello che voglio chiedervi.. . l' ansia patologica e' un fattore di rischio indipendente per quanto riguarda l' infarto, e sinceramente sono preoccupato pensando soprattutto a tutti questi anni scorsi, in cui ne' ho passate di cotte e di crude. Posto che rifarò a breve un controllo.. . e' legittima la preoccupazione per cose avvenute anni fa? Spero di essermi spiegato. Grazie.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
non si preoccupi per il suo cuore.
si tranquillizzi


cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 348XXX

Buongiorno Dottore,grazie per la risposta...scusi se insisto,e' legittima la preoccupazione per eventi passati?Può influire sul rischio attuale e futuro?Grazie mille.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Come le ho gia' detto no.
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 348XXX

Ho capito.Grazie e buon lavoro!