Utente
Salve,
sono un ragazzo di 38 anni, la settimana scorsa il mio medico nel misurarmi la pressione ha rilevato che era alta 150/90 e mi voleva già prescrivere una terapia perchè avendo entrambi i miei genitori ipertesi mi ha spiegato che inevitabilmente anche io lo sarei diventato.

Io comunque ho rifiutato la terapia e mi sono impegnato a cambiare stile di vita, riducendo il sale e cercando di fare più attività fisica.

Ho tenuto sotto controlla la pressione e una sera mi sono recato presso la guardia medica che ha rilevato una pressione di 160/80 ma il medico mi ha detto che era buona!
Questa sera il mio medico ha trovato la pressione a 160/100 e mi ha detto che non posso più fare a meno di una terapia ed anche se sono una persona ansiosa, soprattutto in questo periodo, la terapia è necessaria.
Per ora mi ha prescritto di assumera mezza compressa di lobidiur 5/25 al giorno anche per ridurre i battiti che ho avuto sempre altri.

Non ho mai avuto problemi di salute, sono in forma, le analisi le ho fatte pochi mesi fa ed erano nella norma, non capisco come a 38 anni si possa già essere ipertesi e mi chiedo se una volta stabilizzata la pressione magari potrò sospendere la terapia, potrebbe essere possibile?
Il mio medico in ogni caso mi ha detto che fra una settimana dovrò ricontrollare da lui la pressione per capire se la cura va bene e fra qualche mese dovrò fare una visita cardiologica.

Io comunque non vorrei già da ora essere legato ad assumere un medicinale per tutta la vita, anche perchè comunque i farmici hanno degli effetti collaterali.


Grazie.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Innanzitutto non si comincia con una dose cosi' elevata di diuretico (il 25 mg di idroclorotiazide contenuto nel suo farmaco)
Il lobivon e' un otimo farmaco nel suo caso ma si inizia dcon mezza cpr di nebivololo senza diuretico.
Se lei ha quei valori e quella familiarita' deve essere curato e la terapia e' continuativa, dato che la ipertensione e' una malattia cronica.
Mangi senzasale aggiunto nei cibi, beva circa due litri di acqua al di e cammini almeno un'ora al giorno.
Stia ovviamente lontano dal fumo

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta Dottore, come dicevo mi ha prescritto di prendere mezza compressa, in ogni caso tra una settimana chiederò se possibile di eliminare il diuretico anche perché è fastidioso.
Io sono sicuro che questo innalzamento della pressione sia dovuto al periodo difficile ansia, nervosismo e che se riuscirò a trovare un'equilibrio anche il livello di pressione tornerà normale.
Lo so che ho una familiarità ma non pensavo che già a questa età sarei stato costretto ad assumere un farmaco a vita.

[#3] dopo  
Utente
Buongiorno,
Questa mattina mi sono alzato con un senso di nausea, può essere provocato dal farmaco? Probabilmente devo ancora abituarmi, un altra cosa ho letto che può provocare disturbi nel comparto sessuale, disfunzione erettile, è vero? Io sono ancora giovane non vorrei che la mia vita sessuale venisse compromessa.

Grazie.

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno Dottori, chiedo scusa se scrivo più volte ma volevo un parere, oggi non sono stato benissimo, ho mal di testa, stanchezza, ho misurato la pressione con apparecchio elettronico acquistato oggi e i valori di pressione sono scesi su forse la minima è un po' alta, sugli 80 e anche i battiti sono scesi.
Questi disturbi sono provocati dal farmaco? Saranno passeggeri?

Grazie.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Significa che il farmaco (eccellente) funziona bene

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6] dopo  
Utente
Grazie per la risposta, sicuramente funziona ma oggi sono a letto per i disturbi che Le dicevo, posso stare tranquillo che passeranno?

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Santo cielo ... è a letto per valori pressori normali?

Andiamo ! Animo!

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#8] dopo  
Utente
Si ma ho mal di testa continuo e senso di nausea, altrimenti non stavo a letto o il farmaco non è adatto a me oppure è questione di abitudine, ovvio che in queste condizioni non posso dire di stare bene.

[#9]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
non è certo il farmaco che la fa venire ne mal di testa ne la nausea.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore, stamattina non ho mal di testa ne nausea, ho assunto mezza compressa e vediamo, se i sintomi si ripetono allora sono sicuro che è il farmaco e quindi il medico dovrà sostituirlo, in ogni caso sul bugiardino dice che tra gli effetti indesiderati comuni ce appunto mal di testa, vertigini, nausea, ecc.
La ringrazio.

[#11]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Se leggesse i bugiardini dell' aspirina si metterebbe le mani nei capelli...

Sitranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#12] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore, La ringrazio per avermi tranquillizzato, oggi per fortuna sto meglio almeno fino ad ora non ho avuto mal di testa ecco forse una leggera sensazione di stanchezza, comunque ho misurato la pressione sempre con apparecchio elettronico e ho rilevato 120/75 come battiti siamo sugli 85 forse ancora altini anche se prima a volte superavo i 90.

[#13]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
non controlli spesso i valori pressori, diciamo 4-5 volte a settimnana ed a orari piu' disparati, per avere una idea della reale efficacia del farmaco

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#14] dopo  
Utente
Si La ringrazio in ogni caso la settimana prossima Andrò dal mio medico curante per un controllo.

[#15] dopo  
Utente
Dottore buonasera, mi scusi se la disturbo ancora ma volevo sapere e La prego di essere sincero, se i betabloccanti provocano impotenza perché sto leggendo in diversi articoli questa cosa.
Se così fosse o cambio farmaco o interrompo la cura perché a 38 anni non sarebbe possibile una cosa del genere.

Grazie.

[#16]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
In realta il Nebivololo non crea solitamente questi problemi perché metà della compressa ha una azione liberante ossido nitrico alla periferia, diciamo viagra simile,

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#17] dopo  
Utente
Addirittura simil Viagra! Quindi non è vero ciò che viene scritto in rete, anche su siti di medicina, comunque se Lei mi dice così devo crederle.
Io non dico che non voglio curarmi ma ci tengo troppo alla mia vita sessuale.

[#18] dopo  
Utente
Dottore salve mi scusi ancora in rete ho trovato un Suo commento che è il contrario di quanto mi ha detto e cioè:
""sia il nebivololo che la idroclorotiazide possono creare problemi di disfunzione erettile, ed inoltre io sconsiglio sempre i diuretici specie nelle eprsone giovani.
Ci sono altri farmaci antiipertensivi che hanno minori effetti sull'erezione.
Il Sildenafil puo' essere tranquillamente associato alla terapia in attyo ma deve essere prescritto da un medico""

Quindi perché a me ha detto il contrario?

[#19]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
In realta' molto raramente il nebivololo produce disfunzione erettile, e tra i beta bloccanti e' quello ceh la crea di certo meno.
Tutti gli antiipertensivi possono dare, a seconda dei soggetti, problemi di errezione.
Ed e' pur vero che i suoi valori pressori vadano curati.

Lo assuma con tranquillita'

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#20] dopo  
Utente
Grazie Dottore, si lo so ma fa rabbia sapere che già alla mia età seppur non un ragazzino dovrò assumere un farmaco per sempre e con il rischio di avere anche altri problemi soprattutto nella sfera sessuale cosa non trascurabile..ma mi scusi secondo Lei se dovessi interrompere la cura dopo un periodo non potrebbe essere, avendo cambiato stile di vita, che i valori di pressione si normalizzino senza farmaci?

Grazie.

[#21]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Se lei e' iperteso non e' certo colpa sua , ma neppure mia..
Provi con tranquillita' a curarla con i farmaci diu cui abbiamo parlato.
Ne ho centinaia di pazienti in cura con tali molecole e rarissimamente mi hanno segnalato problemi avversi

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#22] dopo  
Utente
Grazie Dottore per la sua disponibilità, si lo so purtroppo la mia ipertensione oltre che familiare è anche dovuta all' ansia che si trascina da tempo ed al fatto che non sono mai tranquillo purtroppo.
In ogni caso La ringrazio ancora per il tempo che mi ha dedicato.

Buon lavoro.