Utente
Buongiorno dottori.
Vorrei parlarvi molto brevemente della mia storia.
Ho 21 anni, sono un uomo ma sono un uomo o vivo situazioni da uomo sin da piccolo...all'età di 5 anni il cancro ha iniziato a portare via tutti i familiari a me cari, anche il mio paterno padre.
A 11 anni mio padre perse il lavoro, cadde in depressione e acuta anoressia...mia madre combatte con un problema di salute e spesso l'abbiamo portata in ospedale o è venuta l'autoambulanza.
Quindi, da sempre, sono un tipo comunque paranoico, ansioso...e pessimista.
Quello che mi ha fatto andare avanti (a 11 lavoravo e studiavo, al posto di mio padre) è stato un forte stato d'animo, la fede, credere in me e degli attributi enormi.
Son sempre stato magro, poi diventai più grosso perchè misi sia muscoli in palestra sia perchè mangiavo di più per reggere i pesi.
Ero 72 chili per 1.72.
Iniziai però anch' io a non mangiare dopo che anche mia sorella divenne anoressica.
Cosi a Luglio divenni 70, a Settembre 60 e aNatale pesavo 55 -57 kg ora non ricordo.
Una sera, forse perchè fra ansia per la mia famiglia e debolezza fisica ebbi una crisi di panico, mi sentivo morire.
Al ps ovviamente dissero che non era nulla.
Quel maledetto 6 Gennaio 2019 fù l'inizio di un calvario, avevo paura di tutto, di avere qualcosa al cuore al minimo sintomo, poi allo stomaco alla digestione...insomma probabilmente anche il mio forte carattere usci pazzo, dopo anni brutti.
Non ho voluto prendere, per paura degli effetti collaterali nessun antidepressivo o ansiolitico...e ne pagai le spese.
Non uscivo per paura di avere un malore per strada, non lavoravo, studiavo poco e niente.
Poi un giorno le mie forze si son radunate, iniziai ad uscire pian piano, a distrarmi, a lavorare e tutto.
Ora sono 3-4 mesi che più o meno, nonostante la situazione sia difficile che provo a vivere.
Delle volte avverto ancora 1- tachicardia immotivata, o cmq senso di tachicardia che alla fine è 75 max 80seduto e max 110 alzato, vabè inutile dirvi che, nonostante mangi normale sono magro ancora e camminare mi porta fiatone, dolori e tachicardia (non faccio sport) delle notti balzo nel letto senza motivo con l cuore a 1000.
Sarà anche il lieve catarro ma avverto spesso affanno e pesantezza al petto ovviamente più ci penso più avviene...quindi credo sia ansia anche perchè: FEBBRAIO 2019 ESAME COMPLETO AL CUORE NEGATIVO, HOLTER NEGATIVO NEL MARZO DEL 2019, per il resto anche gli altri esami per ipresunti problemi (che erano fobie) sono negativi.
In 3-4 mesi e da 3-4 mesi ho fatto enormi passi avanti ma delle volte, seppur sempre più raramente rispetto al passato...quando devo uscire la sera, o quando mia madre deve fare un esame...avverto tachicardia.
Ora, per forrtuna sto riprendendo la mia vita in mano, ho vinto anche una selezione e saro l'aiuto cuoco nel gennaio 2020...tutti questi sintomi sono legati all' umore...anche se magari delle volte i battiti, seppur senza motivo son più di 90 è sempre legato all'umore?

Grazie molte

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
ha bisogno di uno psichiatra in gamba, non di un cardiologo

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno e mi scusi la tardiva risposta. Vede caro dottore, i miei passi avanti come quello di sconfiggere in parte l'ansia prima di fare qualcosa, capire che il mio cuore è solo soggetto a stress e quindi e normale che vada più veloce etc...son cose che sto battendo anche senza un aiuto. Per quanto riguarda i sintomi che descrivo aggiungerei altre due cose : stamattina mio padre ha accusato un lieve malore, ed è quasi svenuto...vabe per strada l'abbiamo rialzato e tutto..ho preso un forte spavento e ovviamente ho sentito il cuore molto più forte, come tutti i viventi spaventati. Ora, dopo 2 ore, sento pesnatezza al petto, fastidio al torace, dolore dietro la schiena...senso di affanno e fame d'aria che le ripeto, io credo che più ci penso più aumenti. So bene che come non ho bisogno di uno psichiatra non ho bisogno nemmeno di un cardiologo, è chiaro...vorrei solo sapere se tutti questi sintomi siano in gran parte legati ad ansia e se, il mio cuore comunque spesso per motivi, come le ripeto, legati a problemi familiari e non và piu veloce, può creare problemi oppure no?
Se lei mi dice che , avendo ansia e stress e portando, per loro colpa il cuore a più di 100 battiti è normale anche più volte al giorno e non crea problemi non vedo il motivo di andare in ansia quando accade,quindi mi tranquillizzerei. Per quanto riguarda gli altri problemi nemmeno Freud potrebbe aiutarmi.
Grazie

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
beh è una sua opinione che uno specialista non possa aiutarla.
E del resto la salute è sua

per cio che concerne la,tachicardia da stress non si preoccupi per il suo cuore da ventenne

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Non penso sinceramente che uno psicologo/ psichiatra non sia utile, sia ben chiaro...sarebbe un insulto e tutti i medici che hanno aiutato le persone.
Dico solo che io sono riuscito a fare enormi passi avanti nonostante problemi e tutto da solo.
Le volevo chiedere un ultima cosa prima di lasciare il consulto, le ho chiesto gia troppo per essere gratuito....la tachicardia, su base ansiosa, non e preoccupante nemmeno se delle volte viene senza un apparente motivo? magari è l incoscio, un pensiero che la crea? Mi farebbe piacere un suo parere, perchè di solito avviene senza motivo e piu ci penso piu ovviamente aumenta...è tutto una miscela di emozoni?
Grazie del consulto gratuito, mi ha tranquillizato non molto, moltissimo.
Dovrebbero esistere piu peesone come lei

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
esattamente .
il,suo è un problema psicologico che lei deve risolvere

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso