Utente 572XXX
Oggi è accaduto un episodio che mi ha terrorizzata.
Mentre ero in palestra, svolgendo determinati esercizi ho avvertito poche extrasistoli, ad esempio 1 durante un esercizio e due o tre durante il recupero dopo svariati esercizi (questo la prima mezz’ora), ma ciò che mi ha terrorizzata di più è stata mentre svolgevo la prima serie di affondi, nel momento in cui ero all’acme dello sforzo e ho sentito tre extrasistoli, ma non di fila, tipo una ogni 1 o 2 battiti, poi mi sono fermata, ho recuperato e ho rifatto lo stesso esercizio per tre volte, in cui non ho avvertito nessuna extrasistole.
Perché mi è accaduto ciò?
In un altro consulto avevo già detto che avevo fatto ecg, holter ed ecocolordoppler tutto nella norma.
Queste tre extrasistoli ravvicinate (forse a ritmo bigemino o trigemino) all’acme dello sforzo sono pericolose?
C’è bisogno di indagare la situazione con una risonanza magnetica?
Sono ansiosa e molto spesso avverto le extrasistoli dopo aver mangiato... poi ho notato che durante l’attività fisica appena finisco un esercizio nella fase di recupero emetto eruttazioni, anche a stomaco vuoto, forse c’è una correlazione con queste extrasistoli sotto sforzo... tutto ciò è pericoloso?

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
ne abbiamo già parlato il 24 Novembre scorso
smetta di angosciarsi...ha della banali extras8roli

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 572XXX

Grazie Dottore, le sue risposte sono sempre rassicuranti. Buona giornata.