Utente 578XXX
Buonasera, chiedo scusa se scrivo a quest'ora e di Domenica...solo ora posso.
Cerco un consulto con un cardiologo s'è possibile.
Allora io non fumo, non assumo caffeina e sono sano, non solo a livelo cardiologico ma a livello generale.
Il mio unico problema è ed è stato il cervello, la mente.
Ho affrontato 3 casi di cancro in famiglia in 3 diverse parti del corpo oltre che a spiecevoli problemi familiari dove per anni siamo stati senza stipendio.
Ma questo non credo importi.
L apice è stato 1 annetto e mezzo fa quando mia sorella fù ricoverata in una clinica al Sud Italia per obesità.
Non chiedetemi perchè ma io ho iniziato a non mangiare piu, come sintomo di odio verso il cibo che ha rovinato mia sorella (non che lei non abbia colpe).
In 5-6 mesi pesavo 77kg (non ero grasso) e arrivai a 49-50 kg.
Ho rischiato ricovero e tante cosw che, essendo medici sapete meglio di me.
Mi definisco un uomo con gli attributi perchè sono riuscito a rialzarmi nonostante i miei genitori stessero molto piu a Caserta da mia sorella che qua.
Iniziai a mangiare pur non essendo abituato, a prendere farmaci ad uscire di nuovo dato inizia ovviamente a temere per la mia salute con un ansia e un ipocodrnia non gestibili.
Il corpo non aiutava, ero debole, un po di cammino o fare le scale mi portavano tachicardia ed io la facevo peggiorare perchè mi dicevo" sono magro, sono debole il mio cuore scoppierà".
Oggi diciamo che ho preso 3 chili (52-53kg), riesco nell' 85% a gestire le mie paranoie che giustamente essendo molto debole mi assalgono.
I miei unici dubbi e che spesso non riesco a capire se sono a rischio fisico pee il corpo debole o per il cuore.
Avverto, inutile dirlo affanno, stanchezza, dolori muscolari, tachicardia anche se passeggio per il corso (in generale anche se sto seduto per mezz'ora quando mi alzo mi fa male la schiena) quindi anche il piu sciocco capirebbe che c' è di fondo una debolezza muscolare.
Volevo sapere se si trattasse di un fenomeno normale, fisiologico e non rischioso.

Provo tachicardia come tutti i vivenri davanti a delle emozioni come ansia, paura e angoscia forse io mi spavento solo.
E qui chiedo se il mio cuore in un corpo cosi magro riesc a reggwee il tutto.
Infine volevo chiedere se sia normale che la mattina precisamente ogni mattina alle 9:30- dieco meno venti avverta una tachicardia che mi assale mentre magari son preso in altro quindi non ansioso ne agitato.
Dura 10 minuti ma lo strano caso è che avviene sempre alla stessa ora.
Ho fatto precisamente 7 mesi fa una visita completa negativa e sotto consiglio del cardiologo all epoca un holter totalmente negativo.
Non so come funzioni su questo sito ma spero mi risponda un cardiologo anche se un parere medico o di un infermiere non mi farebbe comunque male.
Ringrazio chiunque mi risponda e mi faccia stare, almeno su questo piu tranquillo.
Scusate se ho scritto di Domenica e scusate l'ora ma solo ora ho potuto.
Un aiuto mi farebbe comodo.

Buonanotte

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
guardi è la terza mail di questo tenore alla quale è rispondo allo stesso modo.
esegua un ECG SECONDO HOLTER appema w
possibile
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 578XXX

Non ho capito alcunchè mi scusi

[#3] dopo  
Utente 578XXX

Buonasera dottor Maurizio. Innanzitutto capisco che fra un impegno e l'altro probabilmente non abbia avuto tempo per rispondere, non sono qui per incitarla a rispondermi ovviamente. Sono qui semplicemente per chiederle scusa di non aver compreso la risposta: credo abbia scritto, con qualche errore di battitura ECOCARDIOGRAMMA E HOLTER. Volevo informarla che dal 2019 (apice dei miei sintomi ed ansia) ho eseguito, avendo i referti qui davanti i seguenti esami.
Gennaio 2019: ecocardiogramma ed elettrocardiogramma all' Ospedale, tramite un parente. Negativi.
Febbraio 2019 : gli stessi esami negativi da un cardiologo.
Giugno 2019 ecocardiogramma e holter consigliati da un cardiologo nuovo totalmente negativi. Li ho scritto perchè sopra non le ho accennato i numerosi esami già fatti, quindi secondo lei debbo ripeterli? Un'altro appunto è che l'aritmia sotto forma di tachicardia che come scritto sopra avviene alle 9:30 del mattino per poi sparire dopo 5 minuti oggi non è avvenuta. Volendola descrivere accade mentre sto pensando a nulla, forse solo l'inconscio ed avviene SOLO quando sono alzato. Per alcune mattine infatti dopo il suo esordio provo a sedermi e i battiti calano sotto gli 80. Il resto delle tachiardie sono legate alle mie emozioni perchè quando sono tranquillo "magicamente " non accadono. Mi resta solo capire con il suo aiuto se crede che anche quella delle 9.30 sia un fattore di nervoso generale e se una persona emotivamente con dei problemi che siano ansia , stress o nervosismo generale la possa presentare anche senza un apparente motivo. Per carità, i medici non sono Santi, sono supereroi , a mio parere: ho conosciuto l'oncologo che trattò mio nonno che l'ha fatto star bene a livello umano fino al suo ultimo respiro. Con questo voglio dire che lei non può conoscere il mio futuro ma , con un consulto con i limiti della distanza , vorrei sapre se possa stare tranquillo. So bene che anche con tutti gli esami buoni si sta sereni un 99,9% e non 100% come guidare non ubriachi e con cinture non vuol dire non morire schiantati in un burrone...ma in linea di massima rasserenarmi mi aiuterebbe.
La saluto , grazie mille dell'aiuto

[#4]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Le ho scritto un ECG secondo HOLTER che significa HOLTER cardiaco
Ma i suoi disturbi sono solamente ansiosi.

Si tranquillizzi

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#5] dopo  
Utente 578XXX

Buongiorno dottor Cecchini e grazie per avermi rasserenato almeno sul campo di aritmie, con il suo aiuto ho capito che gli stati emotivi dunque giocano brutti scherzi. Non volendola disturbare oserei chiederle solo un'ultima cosa: un parere sui sintomi che appaiono quando cammino o quando mi sforzo. Parto dal presupposto che è dall'età di 7 anni che faccio sport (ho giocato anche nella serie D locale di pallavvolo) ma in linea generale ho praticato :pallone, tennis e pallavvolo. Raramente dopo un allenamento accusavo tachicardia e stanchezza come li accusa anche Cristiano Ronaldo, del resto l'uomo non è portato per fare sport. Quindi avendo le visite ogni 2 anni apposto e non accusando nulla non vedevo motivo di non farlo. Smisi di giocare con il forte dimagrimento. Non faccio sporto da un annetto ma quando cammino mi sento stanco come se lo facessi: avverto dolori ai polpacci come se facessi corsa sul tappeto o un immensa pedalata, dolori dorsali come se facessi delle flessioni , affanno come se facessi una maratona e ovviamente tachicardia perchè è come se il corpo chissà cosa faccia. Parto dal presupposto che questi sintomi sono apparsi quando il mio corpo scese sotto i 55 kg che per un uomo di 1,70 è un bel sottopeso. Tendo a precisare , se ce ne fosse bisogno che prima camminavo ore e ore per lavoro (consegnavo volantini) e non ho mai sentito nulla, oggi se voglio arrivare in piazza per una brioche con un amico mi debbo fermare spesso su delle panchine. Ora lei mi dirà "sciocco tu che nn mangi" ed è vero, per tempo come le dissi per il "trauma di mia sorella" non ho mangiato ma oggi mangio roba dolce, carne, verdure a pranzo e cena, pasta, bevo molto e cerco di mangiare condito perchè delle volte la pressione è bassa( sarà 110-60,minimo 100-60) poi non sto là a mettermi come un ossessivo vicino a una macchinetta , lo farò a 70 anni forse. Non mi faccio condizionare da questi sintomi e cerco sempre comunque di uscire a fare due passi anche perchè le ripeto, i miei sono spesso al sud e io non posso certo stare sopra come un novantenne terminale, sono giovane e voglio stare con amici e ragazze. A suo parere crede che il problema sia il fisico debole e che quindi crea questi sintomi? con i limiti del consulto a distanza può dirmi che non c'è nulla da preoccuparsi e che magari mettendo peso e quindi tono muscolare questi disturbi passino, insomma il mio sottopeso è perioloso per il cuore? Con questo la ringrazio , la saluto molto affettuosamente perchè non ho intenzione più di disturbarla, ci sono persone in questo sito che hanno più bisogno di lei. Posso solo dirle che riuscirò a prendere la mia vita e quindi anche mente e corpo in mano. Fra qualche mese la "disturberò", se vuole per comunicarle i pass avanti. L'abbraccio e la saluto caro dottore.