Utente 394XXX
Buongiorno, da anni e forse da sempre presento delle extrasistoli.
Mi sono già fatto seguire da un cardiologo con vari ecocardiogrammi sempre negativi con al max una ridondanza dei lembi della mitrale fisiologica per la mia altezza, holter 24h (l’ultimo con solo qualche extrasistole sv) e prova da sforzo negativa anche se con qualche extra a basso sforzo.
L’ultima volta mi disse che per lui era tutto ok e di sentirlo solo se cambiava qualcosa.
Solo però da quando avevo circa 28 anni avverto il tonfo al cuore, che mi infastidisce: volevo capire, può la mia sensibilità a queste cambiare col tempo?
Inoltre alterno periodi senza a periodi in cui le avverto.
È possibile che siano così variabili?
Sinceramente a parte il tonfo non ho problemi, se non lo sentissi nemmeno me ne accorgerei perché non mi manca il fiato, ne ho altro.
Secondo voi quando ha senso rifare un controllo perché non vorrei neanche stare a preoccuparmi per nulla.
Grazie.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
sono banali extrasistoli
se dovessero essere frequenti programmi un holter

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 394XXX

Grazie mille per la veloce risposta. Farò così. Per frequenti cosa intende? Perché posso alternare periodi senza avvertirne a giornate in cui ne avverto una decina, ma erano mesi che non ci facevo caso. Solo nell’ultima settimana ne ho avvertite un po’, sempre asintomatiche, a parte il fastidio psicologico di sentire il tonfo. Spero siano legate ad un po’ di stress da bimbo piccolo.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Una decina di extrasistoli al giorno sono una banlita che non richiede alcun esame

Arriveedrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 394XXX

Perfetto, grazie ancora.

[#5] dopo  
Utente 394XXX

Buongiorno, la disturbo ancora perché per mia maggiore tranquillità ho fatto una visita cardiologica l’11 di Febbraio in cui l’obiettività cardiologica evidenzia toni normali e pause libere. PA 120/75 mmHg. Ecg mostra ritmo sinusale ed è nella norma, freq.78/min. L’ecoscopia evidenzia camere cardiache di normali dimensioni e normale funzione sistolica ventricolare sinistra. Non si evidenziano segni di cardiopatia. Il cardiologo mi ha detto di non fare ulteriori esami visto anche quelli già fatti e che la cosa è dovuta a periodi di iperattività simpatica. Mi ha raccomandato attività aerobica (vado a camminare di buon passo circa 4 volte a settimana, se riesco anche di più). Utile nel periodo primaverile un inibitore della pompa protonica (gli ho detto che ho sentito un po’ di acidità). Dopo la visita mi sono tranquillizzato e sinceramente ho sentito molto meno le extrasistoli che però da due giorni sono aumentate anche con 5/6 ogni 300 battiti(lo so che non dovrei ascoltarle). Continuo comunque a non avere problemi a parte il mio viverle male. Secondo lei è meglio comunque fare un Holter o me la metto via ed al massimo prendo del pantopranzolo come suggeritomi? Grazie.

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei deve solo smettere di prendersi il polso in mano
Non ha alcunche

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#7] dopo  
Utente 394XXX

Perfetto, la ringrazio dottore per la veloce e pronta risposta. Cercherò di seguire il suo consiglio.