Utente 583XXX
Buonasera.
Digito nei pressi di Varese.
Sono del 1999.
Chiedo scusa per il consulto forse inutile, ma preferisco chiedere che persistere nel dubbio.
Allora, il mio più grande problema che sta diventando patologico è quello mentale.
Nel senso che sono 2-3 anni che non mi godo più la mia adolescenza per problemi della mia vita è della mia famiglia.
Quindi stare poco con gli amici, ancora di meno con la ragazza e vivere quotidianamente con rabbia, stress e tensione mi ha rovinato l'umore.
Avverto magari in giornate un po più agitate il battito più accelerato ma essendo un tipo poco ansioso non ci penso, ragionando che è solo frutto del mio periodo.
Tendo a precisare che gli esami fatti, più o meno per gli stessi sintomi (svolti meno di un anno fa) : ecocardiogramma, elettrocardiogramma, Holter delle ventiquattro ore erano totalmente negativi.
Gli esami elencati sono stati ripetuti anche tra mia madre infermiera molto ipocondriaca più volte nel giro di un breve lasso di tempo.
I miei dubbi sono sostanzialmente 2.
Li scrivo.
Il primo è che, volendo fare un quadro generale della situazione sono anche in sottopeso, perchè per la situazione spesso o non mi posso sedere a mangiare o quelle rare volte che sono a casa non ho voglia.
Questo sottopeso non mi porta nulla di che se non spostatezza, stanchezza e dolori muscolari alla schiena, delle volte alla bocca dello stomaco, delle volte alle spalle.
Quando provo tensione, rabbia etc questi peggiorano...e prima purtroppo ho avuto un forte litigio dove arrabbiandomi, ho urlato molto e ho accusato poco dopo delle specie di crampi, doloretti all'addome e ai pettorali (li ho spesso dopo attacchi di tensione).
E' normale in un periodo cosi difficile avere anche sensazioni di palpitazioni o lievi tachicardie, non solo nel momento esatto nel quale il mio corpo affronta rabbia o tensione ma anche quando spesso penso a tutt'altro.
Inoltre ultimamente accuso qualche exstrasistole.
Il mio quadro generale è questo, credo vivamente che non sia nulla di che...guardando i ripetuti esami.
In ogni caso vorrei un parere.

Vi ringrazio e scusate se ho scritto pur non avendo nessun problema o patologia a carico del cuore.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Nessuno dei suoi sintomi fa pensare a problemi cardiaci

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza