Utente 578XXX
Salve
Premetto che sono un ciclista agonista, mai fatto uso di sostanze dopanti o di integratori, medicine eccecc... Mai problemi in particolare e nulla di nulla.

Tutto è incominciato circa tre mesi fa nel periodo di stop agonistico dove ho esagerato con con un abboffata di schifezze (zuccheri) che mi hanno causato prima una forte tachicardia e poi un rallentamento improvviso del battito con conseguenza offuscamento della vista e indolenzimento delle braccia.
Stendendomi mi sono ripreso.
Un po' preso da panico nei giorni successivi ho avuto altri episodi di tachicardia (riconosco che erano crisi di panico che mi hanno fatto entrare in pronto soccorso almeno 5 volte) (negli elettrocardiogramma sono usciti solo tachicardia sinusale)
Ho fatto i dovuti controlli dal cardiologo: eco color doppler, 2 holter (il primo senza stop della attività sportiva e il secondo dopo uno stop di un mese da attività sportiva), gastroscopia e analisi del sangue, tiroide e per finire rx toracica, 2 prove da sforzo.
Tutto perfetto tranne che gli Holter hanno riscontrato >1000 besv e fasi di tachicardia sinusale, un po' di incontinenza del cardias invece con la gastroscopia.

Mi trovo a richiedere un consulto online perché i medici che mi hanno visitato mi hanno solo detto che sono eventi benigni e che devo rilassarmi e stare tranquillo che può essere ansia stress stanchezza o reflusso gastroesofageo eecc ecc.
Posso solo dire che dopo un training autogeno di oltre due mesi sono tranquillissimo e sono uscito da quelle situazioni di panico (perché non sapevo cosa avevo).
Il problema è che queste beneomate extrasistole non mi hanno mai abbandonato (in determinati giorni numerose, circa 5 al minuto avvertite sottoforma di palpitazioni e colpi al petto e altri giorni anche solo una ogni minuto per dire ma senza nemmeno sentirla come sensazione) (in attività sportiva non ho nessun problema e riesco ad esprimermi al massimo).
La cosa che mi da più fastidio in tutto ciò è una sensazione in gola (precisamente sopra lo sterno nella fossetta) che non mi ha mai e dico mai abbandonato dall inizio di tutto.

Ripeto non sono in overtraining, non sono stressato impaurito e in situazioni di angoscia.
La mai vita procede normalmente e ho ridotto anche (gli impegni giornialieri e le attività sportiva.
Semplicemente vorrei delle risposte concrete a quello che sento e che comunuqe pregiudica il mio benessere quotidiano.

In ultimis ho avuto anche bruciori o dolori al petto sopratutto lato sinistro affianco allo sterno.
Ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei ha delle banali extrasistoli fastidiose quarto innocenti , che non meritano alcuna terapia.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 578XXX

Anche se in ritardo la ringrazio per la risposta aimè non mi era arrivata la notifica. Vorrei farle un ultima domanda se possibile... In questo mesetto che è passato ho avuto un episodio di tachicardia e un altro poco fa. Queste ultime ho potuto capire che sono generate da più exstrasistole in successione molto brutte che mi hanno quasi stordito e poi successivamente hanno accelerato e reso instabile la frequenza cardiaca. La percezione era intorno ai 130 ma non più di 150bpm con delle exstrasistole in successione e altre isolate. Con un po' di concentrazione e senza panico questa volte le ho fatte rientrare dopo 10 minuti in tutta tranquillità stabilizzando la frequenza cardiaca. Di per sé le exstrasistole non mi preoccupano ma queste tachicardie un po' si perche vorrei capire se sono provocate da un problema elettrico, gastrico o possibile sindrome di Roemheld visto che ho delle continue eruttazioni e rigurgiti. Quest ultima tachicardia diciamo che l ho generata io esagerando con qualche schifezza di troppo questa sera.... Quindi potrebbe essere questa la causa? O sono queste extrasistole(penso ventricolare visto che altre non ne faccio nemmeno caso più)?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
problemi gastroesofagei facilitano banali extrasistoli.
quindi faccia attenzione a ciò che mangia e come mangia

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza