Utente 585XXX
salve, sono un ragazzo di 24 anni pratico molta palestra , sono fumatore (4-5 al giorno ma e' da quando e' iniziato questo ho smesso) , di mio non sono una persona ansiosa dal lato medico, non sono sicuramente ipocondriaco, ho ricominciato palestra dopo un mese di stop, da prima, nel periodo in cui facevo palestra prima del mese di pausa mi avevano mandato omaggio un preworkuot (un insieme di stimolanti da prendere prima dell'allenamento) e lo usavo ogni tanto se mi sentivo molto stanco, lo so non bisognerebbe ma lo usavo sporadicamente, insieme al multivitaminico e l'omega 3 e il NAC e' l'unica cosa di "particolare " che usavo, ma solo poche volte, il giorno prima di iniziare palestra a lavoro ho spostato dei pesi ma non ho avvertito nessun movimento che mi ha procurato dolore, il giorno dopo prima di andare in palestra come di consueto ho preso il preworkout (all'interno aveva 200 mg di caffeina, beta alanina, degli amminoacidi, e una cosa di cui non ho fatto caso che veniva riportata come estratto naturale di geraneo a dosaggio di 70mg, li per li ho pensato fosse qualche estratto vegetale purtroppo) lo prendo di solito 30 minuti prima di avviarmi in palestra che e' abbastanza vicina, quando sento gli effetti al culmine sento come una spossatezza generale (capitava un senso simile anche le assunzioni precedenti ma non in un modo negativo), vertigini, avevo i palmi delle mani sudate ma per il corpo non e' che grondavo sudore, avevo le mani e probabilmente un po umido sotto e ascelle, un improvviso crampo al petto sinistro nella zona alta diciamo sotto la clavicola, alla spalla e una sorta di debolezza come quella che si ha nella mano la mattina appena svegli diffusa nel braccio, ero appena entrato in palestra, sono andato nello spogliatoio mantenendo la calma anche se mi sembrava di morire, nello zaino ho sempre un misuratore di pressione (nulla di formidabile un omron m2 compact) e ha segnato una pressione di 160 -110 con battiti 125, di solito la mia pressione e' 120-60 massimo 130-70, mi sentivo morire, non ho mai avuto un attacco di panico quindi non saprei dire se ci assomigliava, per fortuna un ragazzo era li e mi ha dato una aspirina rotta a meta dicendomi di masticarla in bocca e due compresse di Depas (non sapevo cosa fosse al momento ma volevo solo che finisse) il tutto sarà' durato 20 minuti o 30 qua le chiedo scusa perché non ho fatto caso, da li ho continuato ad avere un dolore (minore anche se non indifferente) al petto sinistra alto e alla spalla frontale e nel piccolo petto, pero' il dolore si accentuava con la digitopressione, una volta a casa son andato a letto e la mattina seguente appena sveglio non avevo dolore, solo se toccavo ma il dolore non era fisso come il giorno prima, son andato al pronto soccorso, mi hanno fatto un ecg, tutto normale, e oscurato il petto, a casa ho preso un caffè e quando ho fumato a meta' e' ricapitato uguale, ho ripreso mezza aspirina, ho gia'prenotato una visita cardiologica per sicurezza

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Innanzitutto i suoi sono dolori muscolari.
In secondo luogo eviti di prendere sostanze inutili e dannose
In terzo luogo non si assumono ansiolitici perche' ...li ha consigliati un ragazzo....

Ma scherziamo?
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 585XXX

non posso fare altro che darle ragione dottore, sul momento e preso dal panico sembrando sicuro e non volendo nulla tranne che finisse ho sbagliato , per l'integratore pensavo fosse solo caffeina e qualche amminoacido in polvere , non pensavo ci fosse un forte stimolante , l'ho già buttato nel bidone , comunque la ringrazio veramente molto dottore , perche' i paramedici sono stati davvero veloci e non mi avevano dato sicurezza e la cosa che mi ha fatto preoccupare era che non essendo di mio ansioso , non ho capito perche' a meta' sigaretta mi e' ricapitato uguale, almeno c'è il lato positivo che questo mi fara' da deterrente , grazie ancora e complimenti per il lavoro che svolgete qui , non immaginavo davvero foste cosi veloci ....

[#3] dopo  
Utente 585XXX

le posso solo fare un ultima domanda,anche se magari non centra ma sicuro lei saprà , ho dolore alla spalla e al petto , con gli antidolorifici il dolore alla spalla e' passato ma il male nel muscolo pettorale (sicuro e' come dice lei perche se provo a prenderlo con indice e medio sotto l'ascella e pollice sul petto e premo leggermente sento che e' quello che fa male ) non accenna a ridursi, nemmeno 600mg di ibuprofene con 60mg di codeina in un unica assunzione oppure 1000 mg di paracetamolo e 60 mg di codeina fanno passare il male, mi hanno eliminato qualunque dolorino nel corpo ma nel petto proprio nulla, specifico che io gli antidolorifici non li uso mai nemmeno per il mal di testa, sarà' almeno 1 anno e mezzo che non li uso quindi l'assuefazione e' a zero, ho anche come crema la feldene(1%piroxicam) ma non la uso ora perche' ho già preso 2 compresse di tachidol, solo il ghiaccio attenua leggermente ma essendo davvero sensibile alle temperature fredde mi ha fatto venire subito un infiammazione alla gola con tosse continua e ho dovuto smettere, ah il male si e' propagato al collo sempre nella parte sinistra fino dietro la nuca e leggermente anche il trapezio.
ps: a casa ho anche il Targin da 20 di quando mio nonno si e' rotto una vertebra ma non credo proprio sia il caso nemmeno lontanamente...l'unico crucio e' che in due giorni avrò dormito 2 ore se va bene dal male fisso e costante .

[#4]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Guardi glielo dico per l ultima volta.
Smetta di giocare con fàrmaci e sostanze .
Vada dal suo medico e smetta di assumerei sostanze che le,rovinano i reni

con questo la saluto , il mio consulto finisce qui

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza