Utente 233XXX
Buongiorno, cercherò di non dilungarmi per non farvi perdere troppo tempo.

nel 2012 feci un test sotto sforzo a causa di battiti accelerati e lieve ipertensione, test negativo con risultati normali:
partito con 105 bpm (sono un soggetto ansioso) e una pressione di 140/90, e terminato giunto al picco di 179 pulsazioni con una pressione di 180/70 quindi tutto ok e la diastolica si era abbassata durante l'esercizio.
Nessun sintomo e recupero regolare.
Oggi a distanza di 8 anni, a causa di un fastidioso dolore al petto durato pochi secondi dopo uno sforzo intenso, il mio medico curante ha deciso di farmi fare un altro test e l'esito è questo:
premetto, sono sotto terapia ipertensiva con ENALAPRIL 20 mg e 1/4 di NEBIVOLOLO, quest'ultimo sospeso 72 ore prima dell'esame.


test ergometro in assenza di terapia coronaroattiva interrotto al primo minuto del IV stadio di Bruce per fine protocollo: negativo per angor ed ischemia, non aritmie.
PA diastolica in aumento sotto sforzo.


INIZIO EXE 00. 00 Vel.
27. 0 10% elevazione FC 94.
BP 130/80
FASE 2 03. 00 Vel.
4. 0 12% elevazione FC 127 BP 130/85
FASE 3 06. 00 Vel.
55, 0 14% elevazione FC 151 BP 130/90
FASE 4 09. 00 Vel.
67, 0 16% elevazione FC 167 BP 135/90
picco 09. 41 Vel.
67, 0 16% elevazione FC 181 BP 135/90
FINE - REC.
03. 51 Vel.
0, 0 FC 138 BP 120/80

mi è stato detto che il test è andato bene e di tenere d'occhio con il mio medico questo rialzo della pressione diastolica sistemando eventualmente la la terapia, che posso tornare a fare sport, a patto di ricominciare gradualmente.

voi cosa ne pensate?
e sopratutto, per quale motivo la mia pressione diastolica sotto sforzo è rimasta così bassa? sapevo che sotto sforzo, comunque, l'incremento della diastolica è normale, questo risultato è un problema?
a fronte dei 180/70 del 2012?

grazie, cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
In realta ' un ottimo indice di funzionalita' dell'enalapril

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 233XXX

La ringrazio per la celere e gentile risposta, buon proseguimento di giornata Dott. Cecchini