Utente
Salve, nel 2016 all'età di 22 anni ho sostituito con bioprotesi valvola aorta e mitrale a causa di endocardite secondaria a una sepsi da streptococco, che mi ha causato anche insufficienza renale cronica attualmente allo stadio 3b. A novembre ho effettuato ecotrasesofagea, a quanto pare la bioprotesi mitrale è degenerata.


Allego il referto:

Mitrale: protesi biologica in sede, con rigurgito medio-severo centrale senza chiari segni di degenerazione dei lembi, vena contracta 6-7mm, PISA non valutabile per ipercinesia e scarsa visualizzazione; gradiente transvalvolare con stenosi relativa e importante incremento del valore medio (ca 30 mpmHg, da ipercinesia ventricolare e insufficienza mitralica importante).
Aorta: protesi biologica in sede con lembi mobili, senza rigurgiti significativi (minimo centrale), grad max 40 mmHg; assenza di segni riferibili a possibili vegetazioni.
Aorta toracica ai limiti in assenza di ispessimenti parietali aterosclerotici.
Atrio sinistro: lievemente dilatato.
Assenza di formazioni trombotiche o di ecocontrasto spontaneo in auricola o atrio sinistro.
Assenza di segnale colorimetrico Doppler a livello del setto interatriale.
Ventricolo sinistro: di piccole dimensioni (DTD 40 mm, DTS 21 mm) e marcatamente ipercinetico con FE 80% (valore influenzato dai rigurgiti).
Atrio destro di normali dimensioni.
Ventricolo destro di normale contrattilità e dimensioni.
Pericardio: nei limiti.


Secondo i dati qui riportati, secondo il vostro parere, tra quanto tempo dovrei aspettarmi un nuovo reintervento? Volendo mettere meccanica, potrebbero sostituirmi in un unico intervento anche la bioprotesi aortica sebbene ancora in buone condizioni così da evitare un terzo intervento? Per il momento ho appuntamento dal cardiologo ogni sei mesi, a breve il prossimo. Ringrazio chiunque vorrà rispondere e chiedo scusa per il disturbo.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
L intervento sulla mitrale va eseguito il prima possibile e sicuramente sceglierei una meccanica. Se la protesi aortica sta funzionando bene non penso proprio che il il chirurgo gliela cambierebbe.

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente
Oh, capisco. La ringrazio per la sua gentile disponibilità. Le auguro una buona giornata.