Utente
Salve a tutti i dottori presenti in questo sito, vorrei elencarvi solo alcune mie preoccupazioni per quanto riguarda mio figlio, non abbiamo familiarità né per morte improvvisa e ne per infarto sia da parte della mia famiglia sia da quella di mio marito.

Mio figlio continua a dire che delle volte percepisce dei giramenti di testa, vertigini... Sensazione di cadere fitte al petto ecc ecc
Siamo stati al pronto soccorso tempo fa, poi visite cardiologiche elettrocardiogramma, elettrocardiogramma sotto sforzo, ecocardiogramma e holter, tutto nella norma, se non nell elettrocardiogramma che ha evidenziato una deviazione assiale sinistra, ho sentito che è una deviazione dell asse elettrico del cuore, e vi riporto le parole lette da un dottore:

NON È RARO CHE L'ARRESTO CARDIO-CIRCOLATORIO SIA STRETTAMENTE CONNESSO A MALFORMAZIONI DELL'IMPIANTO ELETTRICO DEL NOSTRO CUORE EVIDENZIABILI CON UN SEMPLICE ELETTROCARDIOGRAMMA (ECG).


sono molto preoccupata per mio figlio, volevo sapere cosa significano queste parole e se c'entra con quello che ha mio figlio ringrazio enormemente tutti e spero in una risposta grazie

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
la deviazione assiale sinistra non ha niente a che vedere con quanto da lei riportato.
è banalmente un diverso orientamento é to dell asse elettrico del cuore’ ( ammesso e non concesso che suo figlio abbia una deviazione assiale sinistra ..)

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Dottore salve mio figlio soffre di ansia e attacchi di panico,abbiamo prenotato una consulenza da una psicoterapeuta,ma sono andata più o meno ad informarmi, e ho visto che (non parlo di DEPRESSIONE).. l'ansia se in livelli elevati e per lunghi periodi, e un elevato rischio per la salute cardiovascolare... Adesso dottore io sapevo che la depressione e lo stress cronico avevano una relazione con la salute del cuore... Ora anche l'ansia rientra nei fattori di rischio?? Mi son detta, non più meglio di un esperto può frugare ogni dubbio... La ringrazio dottore.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
No si tranquillizzi

arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
20% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Buongiorno.
La deviazione assiale sn mi pare poco probabile in un ragazzo così giovane e senza ipertrofia ventricolare dimostrata con l'ecocardiografia.
Se presente è legata, come affermato dal Collega, alla posizione anatomica del cuore nel petto.
A 16 anni io avevo una chiarissima deviazione assiale dx, ho ancora la striscia dell'ECG, e a quei tempi c'era solo l'ecocardiografia M mode e le orecchie del Cardiologo.
Suo figlio ha un rischio di morte improvvisa pari a quello della popolazione generale, come il Collega ribadisce sempre.
Quindi affronti il problema del disturbo da attacchi di panico che lo affligge: gli farà un regalo perché migliorerà la sua qualità di vita.
Auguri.
Dr. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#5] dopo  
Utente
Dottori vi ringrazio entrambi infinitamente, ora mi è chiaro tutto, dottori volevo invece parlarvi di me, e da una settimana che, mi sento sempre il cuore in gola... Andando a controllare il battito cardiaco quando mi sento così e sempre sui 115 120...non ho familiarità per malattie, però fumo...
Ps ho 52 anni... E tempo fa.. Più o meno 3 4 anni fa.. eseguii un ECG e mi prescrissero un Holter di cui non ho mai fatto... E sempre ancora una decina d'anni fa mi venne una sincope..anche se premetto che ero tanto ma tanto stressata.. Poi vi ripeto non ho familiarità, a cosa potrebbe essere dovuta anche la sincope?? Vi ringrazio ancora infinite Dottori, GRAZIE.
CORDIALITÀ.

[#6]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
20% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve.
Intanto una sincope può riconoscere una pletora di cause.
Dalle più banali alle più serie.
Occorre almeno che Lei descriva in che contesto e con quale modalità è avvenuta la perdita di coscienza.
Concordo con l'holter ECG, non tanto per la tachicardia, che in un contesto ansioso è perfettamente coerente, quanto perché lei ha in anamesi una sincope, appunto, e un Holter ECG costa poche decine di Eur, è un esame non invasivo e fornisce informazioni utilissime.
Le consiglio anche un ecocardiografia, se non l'ha mai fatta: Lei è una donna di mezza età e per giunta fumatrice.
Infine mi permetta una considerazione: lei teme la morte improvvisa e fuma: è una contraddizione in termini. Non solo perché chi fuma ha statisticamente un rischio assai più alto di morte improvvisa aritmica ma anche perché si espone al rischio di tumori in vari organi, allo sviluppo certo di una BPCO, alla comparsa di aterosclerosi grave con tutte le conseguenze correlate ed in sostanza ad una qualità di vita in età avanzata volutamente scadente.
Ognuno è ovviamente artefice del proprio destino, ma io il consiglio di buttare via il pacchetto glielo devo fornire e motivare.
Ciò premesso spero di rileggerla.
Cari saluti.
Dr. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#7] dopo  
Utente
Dottor caldarola la ringrazio per la risposta, si lei ha ragione devo cercare assolutamente di togliermi il vizio, grazie, per quanto riguarda le modalità di come è avvenuta la sincope, era di mattina presto, ero in un periodo in cui in casa dovevo badare a TUTTO e dovevo andare a lavorare..L'orario che mi svegliavo sempre erano le 6 del mattino.. Quella mattina mi svegliò e dopo un po' prima di svenire, avevo la sudorazione fredda e un sacco di sintomi, che ora attualmente non ricordo tutti, di quando svenni non ricordo niente.. Ricordo quando c'era l'ambulanza a casa.. E basta... Poi successivamente, come raccontato nel precedente post, andai a farmi un ECG e mi prescrissero un Holter, di cui non ho mai fatto... Ma Dottore facendo una supposizione, dato anche l'età, e la NON familiarità, poteva essere una sincope di natura cardiaca o più frequentemente una sincope neuromediata?? All epoca avevo più o meno 45 46 anni.
La ringrazio Dottore.
Cordialità.

[#8]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
20% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve.
Sicuramente una sindrome vaso vagale.
L'holter ECG lo faccia, come le ho spiegato, insieme ad un Ecocardio. Se ovviamente il suo medico è d'accordo.
Smetta di fumare, se vuole, perché mi pare che da quell'orecchio non ci senta bene e non c'è peggiore sordo di chi non vuole sentire.
Un saluto carissimo
Dr. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola