Utente
Gentili Dottori, sono una donna di 48 anni e vi scrivo perché preoccupata per il cuore.
Non sto potendo eseguire alcun controllo per via del covid, i medici non ricevono i pazienti, e sconsigliano di andare in ospedale se non per cose molto gravi, e per questo chiedo un vostro parere.

Poco tempo fa iniziai ad avere un dolore quasi al centro del petto, dico quasi perché è "appoggiato" al seno sinistro, in basso, e questo dolore forte si estendeva anche al costato e al braccio, cosa che adesso si è concentrato sul lato sinistro dello sterno.
Il medico di base pensò che fosse una nevralgia, e mi diede un antinfiammatorio e un antidolorifico, ma quando li presi il dolore al petto aumentò in modo spaventoso.
Durante il giorno, oltre al dolore in quel punto del petto quasi centrale, dolore forte anche toccando non superficialmente, sento spesso restringersi la gola, e ho numerose extrasistoli durante il giorno, e la notte sono costretta a dormire a pancia in su, perché se mi metto sul lato sinistro, iniziano le extrasistoli, mentre sul destro inizia la tachicardia.
C'è da dire che ultimamente ho avuto diversi disturbi gastrici, tra cui reflusso e dolori tipo colite, e sto seguendo una terapia a base di erbe prescritta dalla gastroenterologa lo scorso anno, da fare quando ho disturbi (Neo Bianacid+Florap+Biotic hp GSE).
Mi prescrisse questi prodotti perché ho intolleranza e allergie a diversi farmaci.

Con questa cura si sono attenuati fortemente i disturbi gastrici, ma il dolore acuto al centro del petto con conseguente aritmia non è diminuito.
Tale dolore tra l'altro non è ricollegabile a orari tipo digestione, ma è costante, e l'aritmia imprevedibile e collegata a volte a piegamenti, colpi di tosse, movimenti, come anche appare quando sono totalmente ferma.
Inutile dirvi che dormo malissimo, e durante il giorno con le extrasistoli sto avendo una pessima qualità di vita.

Non so come interpretare questi disturbi cardiaci e questo dolore forte al centro del petto.
Sono molto preoccupata.
Grazie.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
" dolore forte anche toccando non superficialmente, "

Tipicamnete NON cardiaco.
Per cio che riguarda le extrasistoli magari programmi con calma un Holter cardiaco

Ma si tranquillizzi

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille!