Utente
Buongiorno, Mi spiace disturbarvi anche oggi che è il primo maggio, Volevo solo un consulto veloce, sono un uomo di Quasi 38 anni che soffre di ansia dal 2006, ho iniziato con gli attacchi di panico e poi da circa 3-4 anni soffro di ansia anche se ho fatto grandi passi uscendo di casa e andando a convivere in un'altra regione con la mia attuale compagna cosa che prima non riuscivo neanche ad immaginare, ultimamente mi sta capitando forse anche per la situazione del coronavirus, alla quale Io ammetto di non aver paura, ma comunque sono quasi 3 mesi che sono chiuso in casa, anche se Abitando in Emilia Romagna c'è la possibilità comunque lì uscire a fare delle passeggiate, cosa che sto facendo ultimamente durante questa settimana, ma essendo un massaggiatore ho dovuto anche temporaneamente chiudere allo studio fino a quando non avrò le direttive giuste.
Arrivando al problema, da circa un paio di giorni noto che durante il giorno dormo e ovviamente alla sera quando è ora di andare a letto mi addormento subito perché assumo Xanax e en prima di dormire Poi però durante la notte mi sveglio e faccio fatica ad addormentarmi, questo presumo che sia perché non sono stanco e forse anche perché dormo durante il pomeriggio, la cosa che un po' più mi preoccupa perché al mattino dalle 11 in avanti così come tante volte al pomeriggio sento come se mi si alzasse la pressione, e anche una tachicardia abbastanza elevata.
Avendo comprato la macchinetta della pressione pochi giorni fa oggi l'ho misurata e mi sono reso conto di averla avuta 130 e 90 con 85 battiti.
so che non è poi così elevata come sembra ma io mi rendo conto di percepirla alta, o meglio mi rendo conto che nel mio corpo qualcosa non funziona in effetti quando misuro la pressione ce l'ho 130 E comunque la minima a 90, questo sicuramente leggermente mi preoccupa anche se la sensazione che provo prima di misurarla È come se ce l'avessi molto più alta punto ciò che chiedo, è normale che possa avere dell'ansia per tanti motivi o forse per la situazione è questa ansia porta leggermente un aumento della pressione arteriosa?
Oppure può essere un problema legato al cuore che mi porta questi sbalzi di pressione?
Ho fatto in passato elettrocardiogramma ecocolordoppler e circa un paio di mesi fa un elettrocardiogramma da sforzo risultati tutti negativi.
Ciò che mi chiedo è se questa pressione può essere portata semplicemente dall'ansia oppure da un problema a livello cardiaco dato che nella mia famiglia avendo solo più mio papà, non ha mai avuto problemi cardiaci ma soffre di ipertensione, quindi mi piacerebbe cercare di capire se i valori che ho sono semplici valori che aumentano per via dell'ansia oppure che sono invece a livello cardiaco Grazie distinti saluti e buon primo maggio

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Guardimlei ha questi motivi per quei valori di diastolica modestamente aumentati : il sovrappeso l ansia e la sedentarietà.

Tutte cose che può modificare se vuole

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Dottore, io movimento purtroppo ultimamente ne sto facendo poco perché non ci si può uscire anche se tante volte non Sto alle regole perché negli ultimi 5-6 giorni credo di fare all'incirca 3-4 km a piedi, purtroppo l'obesità esiste, non ho la possibilità al momento di andare in palestra all'infuori che sono chiuse ma ho altre spese, e quindi cerco di contrastarla facendo delle camminate, Calcolando che sono una persona che mangia normalmente, ma che assume antidepressivi da 15 anni e che probabilmente quelli un po' gonfiano, dato che se uno mi vede io e spalle il torace e le gambe ce l'ho perfette ma ho una pancia gonfia quindi sono obeso ma in realtà solo nella pancia, quindi sicuramente so che devo fare movimento re ciò che sto cercando di fare, riguardo all'ansia specialmente c'è e sto cercando anche di andare da una psicoterapeuta che però purtroppo ho dovuto smettere in questo momento sempre per via del virus e che spero di poter riprendere il prima possibile Io nel frattempo La ringrazio e spero veramente che tutto possa risolversi anche nelle situazioni di emergenza, nel frattempo dato che sono marito la dottoressa, vorrei anche lei come cardiologo farle i miei auguri e i miei complimenti sicuramente per ciò che state facendo in questo brutto periodo, e spero che Come si dice e come viene detto tante volte in un futuro si possa capire che le vere persone di cui si ha bisogno e di cui bisogna essere Fieri siete voi medici e non quelli che tirano quattro calci al pallone e questo lo dico da tifoso.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Forse mi sono spiegato male ed tal caso mi scuso.
Non era assolutamente una paternale che sarebbe sciocca, era un modo semplice ed esortativo per dirle che queste cose possono essere cambiate e che non sono una situazione irreversibile
Un caro saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Ci mancherebbe...ho capito bene...3 stato chiarissimo..sono io che sono troppo pauroso per il mio cuore.

[#5] dopo  
Utente
Buongiorno dottore. Chiedo scusa per l insistenza.stamattina sono andato in farmacia per vedere se c era qualcosa dichaturale per abbassare la pressione.ma non ho trovato nulla...faccio circa 3 km al giorno da un paio di giorni,mangio sano.stamattina alle 10.30 l ho misurata..ero sveglia due ore...ed era dinnuovo 132 93. Per poi dopo 10 .inuti abbassarsi a 128 87. Battiti regolari.
Il problema e che sento un leggero dolore al petto....che potrebbe anche essere su base ansiosa.. anche se io mi sento apparentemente tranquillo..
Volevo sapere se per un ragazzo di 38 anni quanto dovrebbero esserci valori pressori..e se questo deve preoccuparmi avendo anche dolore al petto e una sensazione di dispena..che non capisco se sono soggettive o no...
Gli esami fatti di trigliceridi e colesterolo circa 3 mesi fa erano a posto...
Ma continuo a essere spaventato. Cosa posso fare?

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Rilegga la mia risposta n 1...
Mica si risolvono in due tre giorni ma nelle settimane e nei mesi

Si tranquillizzi
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#7] dopo  
Utente
Buongiorno dottore chiedo scusa per il ritardo della mia risposta ma ho avuto problemi con internet, sono d'accordo con ciò che ha scritto anche se adesso era circa 10 giorni che faccio 12-13 km al giorno, però la pressione rimane sempre stabile non tanto quanto la massima perché quella arriva al massimo a 135 Ma la minima che a volte arriva 90 così come 95 ho notato che al mattino appena sveglio prima di fare colazione Io ho la pressione ce l'ho a posto circa 120 e 80, durante il giorno probabilmente tende ad aumentare e adesso la cosa che ho notato è che mi è stato detto di provarla la sera prima di andare a letto e ieri sera nonostante stessi bene e non avessi nessun sintomo avevo la minima quasi a 100, 96 per l'esattezza, ciò che chiedo sicuramente questo può essere un problema di ansia anche se mi sento apparentemente tranquillo, ma so che la pressione va misurata al mattino appena svegli, ma la seconda misurazione quando viene effettuata? Perché se non sbaglio alla sera prima di andare a dormire dovrebbe in teoria essere più alta del solito Grazie

[#8]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Guardi le consiglio di programmare un ABPM (Holter pressorio) cosi avra' un profilo pressorio affidabile sia del giorno che della notte.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#9] dopo  
Utente
Ho già parlato con il mio medico e spero mi faccia la ricetta..solo che ho provato nelle farmacie e al momento per via del coronavirus hanno sospeso il servizio...proverò in un centro convenzionato sperando che si possa fare per via di questa emergenza..tenendola momentaneamente sotto controllo,quali sono gli orari alla quale si può misurare?

[#10] dopo  
Utente
Intendo che sò che ci sono alcuni momenti della giornata che può essere più alta..quindi chiedevo qualora possono essere i momenti piu adatti per misurarla durante il controllo odierno delle due volte,se esistono orari o momenti precisi in cui misurarla.

[#11]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Non ci sono momenti piu' adatti o meno adatti.
VA eseguito un Holter pressorio per questo.
Non ha alcuna urgenza

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#12] dopo  
Utente
Buongiorno dottore. Ho effettuato Holter pressorio. Ho i risultati. Devo andar dal mio medico di base in settimana mi ha dato appuntamento. Volevo farli vedere a lei...ma non saprei come scriverli qua sopra..sono abbastanza..ce un altro metodo?

[#13]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
me lo può inviare via mail a condizione che sia completo di dati anagrafici del paziente data e luogo della,struttura ,altrimenti per ovvi motivi medico legali non lo,prenderò neppure in considerazione .

Mail cecchinicuore@ gmail.com
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#14] dopo  
Utente
INVIATO VIA MAIL.GRAZIE

[#15] dopo  
Utente
Inviato via e mail