Utente
Gentile Dottore,
mi permetto di scriverle per chiedere una delucidazione.

Ogni 2 anni eseguo un eco-color-doppler di controllo, privatamente.
Questo perché all'età di 26 anni (oggi 40) ho avuto un episodio di aumentata troponina.
Fui dimessa senza alcuna diagnosi particolare dopo esami, RMN e ricovero di tre giorni, con valore normalizzato.
Mi dissero che probabilmente la causa fu uno sforzo eccessivo durante l'allenamento di quello stesso giorno.
Contestualmente fu notificato un ispessimento (due piccole calcificazioni) attorno alla tricuspide ma mi dissero che nulla c'era da fare se non monitorare negli anni.

Qualche giorno fa ho rieseguito il mio controllo.


Le calcificazioni sono immutate (quindi restate identiche rispetto a 14 anni fa), pressione 75/110, peso 50 kg per 1.66.

Risulta tutto assolutamente nella norma il resto, ECG incluso.
Rilevata una lievissima insufficienza tricuspidale che, secondo il cardiologo, è benigna e non desta alcuna preoccupazione perché la valvola tricuspide è nella norma.


Io sono asintomatica, non più fumatrice da circa 5 anni (prima sì), in genere in buona salute seppure, ogni tanto, ho degli episodi di "testa vuota" e stanchezza improvvisa.
Secondo il cardiologo potrebbero essere banali sbalzi di pressione dovuti alle dosi di Dostinex che prendo per curare una recidiva di prolattinoma (operato 4 anni fa ma non rimosso interamente).


Non ho tosse, rilevo 56 battiti al minuto a riposo (in genere oscillo tra 50 e 60, tocco i 90 quando mi alleno anche se attualmente eseguo allenamenti consoni alla mia età, non troppo impegnativi) e, da che ricordi, fin da piccola, mi hanno sempre riscontrato una bradicadia non severa (infatti ho sempre avuto 50-60 battiti).

EF è stata stimata +55% e mi hanno detto va bene, è vero?


Mi è rimasto il dubbio della PAPs.
Il valore è 25.
E' un valore normale?
Perché il mio medico di base sostiene che 25 sia il valore limite per ipertensione polmonare ma quello non dovrebbe essere il valore della pressione media mentre PAPs è sistolica?

Secondo lei dovrei ri-prenotare un'altra volta dal cardiologo (a pagamento...e non economico) per chiedere delucidazioni su questo valore o può gentilmente togliermi lei questo dubbio?


In realtà io sono uscita dallo studio del cardiologo molto tranquilla, in quanto mi ha fatto una visita accurata e mi ha assicurato che la mia salute cardiaca è normalissima, semplicemente come prevenzione è bene fare un controllo ogni tanto, così come faccio, ogni 2 anni circa.
Poi però nel mettere a conoscenza il medico di base del referto mi ha fatto sorgere questo dubbio...

Grazie mille.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
E' un valore perfettamente normale, non vedo alcun motivo di preoccupazione

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille, velocissimo e mi ha tolto un gran pensiero. Buon lavoro.