Utente
Buonasera, sono un ragazzo di 21 anni e dopo una notte insonne passata con fiato corto e ansia, mi è salita una stanchezza che dura da stamattina.
Mi è capitato invece nel pomeriggio e poco fa, di aver avuto un extrasistole molto potente, mi è successo alle 15:00 mentre ero in bagno e ho avvertito una forte pausa compensatoria con una vera e propria "botta" potente al petto tanto da lasciarmi di stucco... mi è risuccesso in totale relax poco fa improvvisamente il cuore si ferma (pausa compensatoria) in una maniera molto brusca causandomi una strana sensazione di "sbandamento" e di nuovo un colpo forte.
Premetto che non sono dolorose ma sento chiaramente il colpo che è più forte rispetto alle altre volte che ho avuto extrasistoli, sono singole questa volta ma sono fortissime, come se qualcuno da dentro al cuore avesse dato un pugno al torace ma SENZA dolore.
Mi chiedevo se tale fenomeno fosse pericoloso visto la "potenza" aumentata delle EXS, e quali potrebbero essere le cause che fanno sì che alcune extra siano più deboli e altre potenti.
Avverto un po' di cardiopalmo adesso perché mi sono spaventato un po', inoltre ho uno strano fiato corto che mi perseguita da 2/3 giorni e ogni tanto si amplifica.
È ansia o è un problema di ritmo?

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Dunque è dal Giugno 2018 che lei ci invia messaggi riguardo alle sue aritmie mortali....
può continuare ovviamente finché vuole,, anche perché fra un 60-70 anni da ora può darsi che avra ragione

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Salve dottor Cecchini, più che altro mi era sorto un problema... ho girovagato su internet e ho letto che un'insufficienza cardiaca può provocare alcuni sintomi della quale io mi ci sono rispecchiato:

-Facile affaticabilità
-Fiato corto / dispnea
-Tachicardia ed Extrasistoli
-Cardiopalmo
-Insonnia e risvegli notturni con fiato corto
-Lievi capogiri e raramente vertigini
-Stanchezza fisica e mentale
-Non riuscire a dormire con il cuscino basso

Ora non so se tale fenomeno che mi sta succedendo ormai da circa 3 giorni possa essere dovuto al cuore, perché in questo periodo non c'è un particolare motivo di stress anzi... Il mio cuore continua a comportarsi in maniera "caotica" quasi come se fosse fuori controllo, inoltre altri sintomi si aggiungono e mi fanno pensare ad uno scompenso o insufficienza coronarica. Se effettuassi i tre esami principali alla quale mi sono posto anche da ragazzino? ECG + ECO + Colore Doppler per intenderci, secondo lei potrebbero farmi tranquillizzare tali esami?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
I sintomi he lei indica sono anche presenti nel tumore del polmone,,se per,quello. Ma lei è focalizzato sul cuore

comunque se la cosa la,dovesse tranquillizzare,:ma ne dubito ,esegua pure quegli esami

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Salve, sapevo anche del tumore al polmone ma ho letto che un sintomo evidente è una forte tosse che tende ad aggravarsi nel tempo e io non presento tale sintomo, per questo ho focalizzato più sull'insufficienza cardiaca dato la compatibilità di sintomi... È possibile a 21 anni senza predisposizione familiare e senza il fumo avere tale problema al cuore?

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei nin ha alcunche ne’ al polmone ne’ al cuore.
era per farlw,capire che lei si sta suggestionando

con questo la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6] dopo  
Utente
Salve dottore, mi scuso ma la riscrivo per togliermi un dubbio riguardo un fenomeno. Ogni volta che avverto freddo o comunque "umidità" (ad esempio quando vado al mare o in piscina ed esco dall'acqua) inizio ad avvertire freddo come la maggior parte delle persone, solo che quando aumentano i brividi di freddo e appunto il freddo il mio cuore impazzisce letteralmente... cardiopalmo, palpitazioni e soprattutto extrasistoli una dietro l'altra che perdurano fin quando non mi fermo e soprattutto quando acquisisco un certo "livello" di calore da farmi passare i brividi di freddo. Mi chiedevo perché questa sintomatologia si presenta, quando ero bambino ricordo perfettamente che uscivo dal mare/piscina tremolante con le mani viola dal freddo ma non ho mai avvertito problemi a livello cardiaco, è iniziato a succedere intorno ai 17 anni questo fenomeno. Oggi ancora mi succede quotidianamente quasi, quando faccio una banale doccia (come già detto) o quando vado in piscina con gli amici ed esco dall'acqua con quel freddo fastidioso. Di cosa si tratta? Perché il cuore mi fa così?

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Registri un Holter e quando lo ha in dosso si esponga al,freddo, così può vedere cosa succeda nel suo tracciato

arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#8] dopo  
Utente
Seguirò il suo consiglio, anche a costo di avvertire il cuore impazzito. Dottore a primo impatto descrivendo i sintomi, che cosa potrebbe essere? Lei ha mai avuto pazienti che hanno sofferto/soffrono di aritmie con le basse temperature? Ma soprattutto è un fenomeno spiegabile dal punto di vista cardiologico?

[#9]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Il freddo aumenta la frequenza cardiaca, ma non certo crea problemi se non a temperature molto basse , altrimenti non ci sarebbero Esquimesi.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#10] dopo  
Utente
Salve, per temperature molto basse si intende da 0 gradi in giù?

[#11]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Certo
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#12] dopo  
Utente
Salve dottore, volevo aggiornarLa che domani prenoterò finalmente una visita cardiologica. Dottore detto questo, mi sono andato a vedere un paio di video dove appunto mostrano queste aritmie come extrasistoli di fila, oppure come mi è successo più volte una "tachicardia" di extrasistoli, ovvero una sensazione che il battesse veloce ma in maniera diversa dal normale aumento. Non era una tachicardia di come quando fai una cosa e ti fermi, sentendo chiaramente quel ritmo forte e veloce che va comunque a tempo, invece quella che è successa a me è stata dopo un'extrasistole, un vuoto e poi è partita questa tachicardia "ovattata" e rapidissima durata 4/5 secondi per poi lasciarmi con la paura e la tachicardia quella "normale" da ansia. Ho sentito da appunto questi cardiologi che tali sintomi potrebbero essere di fibrillazione atriale o problemi ventricolari ancora più gravemente, e io di extrasistoli ne soffro quasi quotidianamente tanto da non riuscire a svolgere determinate attività... sono molto fastidiose e mi creano paura, non faccio sforzi, non cammino molto, non faccio sport, evito zone a basse temperature... sono molto spaventato, spero che gli esami cardiologici possano darmi la risposta che cerco da ormai 2 anni quasi. Ma dottore, secondo un suo parere potrebbero essere davvero extrasistoli minacciose dato che sono debilitanti per la mia quotidianità? Purtroppo non sono eccessivo ma sono serio, sto vivendo male a causa di questo problema al cuore... Spero lei possa darmi una risposta e di comprendere la mia sofferenza, a cui parlerò ANCHE con uno psicologo appena potrò... mi scuso ancora per scriverla in continuazione.

[#13]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei non ha alcuna aritmia minacciosa.
eviti di andare su Internet a trovare diagnosi strampalate.
la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#14] dopo  
Utente
La ringrazio ancora per avermi risposto. Beh effettivamente sono consapevole che è impossibile così "ad ascolto" percepire determinate aritmie quali run, tachicardie e fibrillazioni atriali/sopraventricolari, solo che io essendo ansioso magari potrei riuscire a sentire le aritmie e sentire chiaramente il cuore battere in maniera diversa rispetto al normale. Sono in fase di prenotazione di un Holter in settimana si spera, vorrei farlo il prima possibile per non prolungare il mio problema ma trovarne la causa al più presto. Volevo chiederLe se potessi continuare a svolgere (nel frattempo) attività che comunque in un certo senso, mi inducono queste aritmie come ad esempio fare piccole corse, farsi la doccia in un ambiente non caldo, camminare tanto, ecc...

[#15]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Eviti cio che le crea fastidio: e' questione di buon senso.
Invece faccia tutto cio' che le da fastidio quando avra' l'holter attaccato

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#16] dopo  
Utente
Salve, il problema è che se non dovessi fare ciò che mi crea fastidio e quindi le extrasistoli, dovrei smettere di fare la doccia fin quando non avrò risolto tale problema... mi sembra un po' imbarazzante come cosa. Comunque se le potrà far piacere le riporterò l'esito dell'Holter.

[#17] dopo  
Utente
Buongiorno, mi scuso il tartassare di messaggi ma volevo sapere cosa mi stesse succedendo in questo momento... Premetto che non ho dormito per niente e ho mal di testa, ma avverto i battiti accelerati e ogni tanto li sento aritmici, aumentano con facilità di frequenza e avverto uno strano caldo con piccole sudate fredde, inoltre avverto un fastidioso fiato corto e delle extrasistoli senza pause, improvvise come colpi... Ho paura che il cuore possa essere responsabile, ora mi sta salendo anche l'ansia tanto per cambiare. Potrebbero essere sintomi cardiologici?

[#18]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Esegua un Ecg e programmi un Holter come le ho già detto.

Il mio consulto finisce qui e non le rispondero piu oltre

arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#19] dopo  
Utente
Mi scusi ma volevo chiederLe se per caso l'Holter delle 24h possa rilevare anche possibili infarti, ischemie o comunque problemi coronarici come un normale ECG. La ringrazio ancora per la risposta e mi scuso l'insistenza, se vorrà le riporterò direttamente l'esito dell'Holter che ho già prenotato.

Con cordialità.

[#20]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
L' holter serve solo allo studio del ritmo cardiaco

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#21] dopo  
Utente
Salve dottore, la riscrivo perché stamane dovrò applicare l'Holter finalmente, ma volevo anche chiederle se fosse normale in un soggetto magari ansioso come me, svegliarsi improvvisamente presto per alcuni disturbi sì insonnia con una forte tachicardia... Praticamente mi sono alzato 5 minuti per andare in bagno e tornare a letto di nuovo e nel mentre ero fermo in piedi il cuore credo sia arrivato sopra i 125bpm, intorno ai 130-140... ovviamente non l'ho misurata in quel momento ma sono sicuro più o o meno dato che è proprio una tachicardia con forte palpitazioni, come se qualcuno avesse fatto una corsa molto lunga. È preoccupante tale tachicardia? Il modo in cui è avvenuta e come è venuta potrebbero far pensare ad un disturbo del ritmo? La ringrazio ancora, appena terminato l'Holter le riporterò l'esito se vorrà.

Ah premetto che ho qualche piccolo disturbo tra stomaco e intestino, un po' di tensione che mi ha causato un extrasistole poco fa durante un movimento... sono abbastanza durbato da tali sintomi...

[#22]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
La cosa piu importante e' che esegua l'holter cosi' possiamo parlare con dati alla mano
Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#23] dopo  
Utente
Salve, la ringrazio per la risposta. Ovviamente ci vorranno un paio di giorni dopo l'analisi dell'Holter credo, non so se in farmacia lo fanno analizzare o spetta a me andare dal cardiologo per far vedere tale referto... In ogni caso sarei più soddisfatto personalmente se Lei dottor Cecchini vedesse i miei risultati che riporterò qui o in un altro consulto magari citandola. Dottore nel frattempo dell'attesa mi chiedevo se tali aritmie come queste tachicardie con extrasistoli improvvise e fastidiose potessero portare possibili problemi più gravi di ritmo, in futuro... Io la ringrazio ancora e la saluto anticipatamente.

[#24] dopo  
Utente
Salve dottore, il ragazzo in farmacia mi ha applicato un Holter che misura frequenza cardiaca e pressione arteriosa, dicendomi che l'Holter cardiaco è un esame che deve fare il cardiologo ed è diverso. Lei cosa ne pensa?

[#25]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Che non serva a niente.
Sono 25 post che le consiglio un Holter cardiaco....

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#26] dopo  
Utente
Io ho prenotato per un holter cardiaco, il ragazzo mi ha detto che quello deve farlo un cardiologo, mentre mi ha detto che questo misura pressione e battiti cardiaci... Non pensavo che l'Holter Cardiaco lo dovesse applicare solo un cardiologo...

[#27]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Infatti non e' cosi.
Viene applicato anche in farmacia ed il referto viene stilato dal cardiologo che legge in seguito

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#28] dopo  
Utente
Purtroppo a mia sfortuna (come sempre), c'è stato un errore di comprensione di prenotazione. In settimana prenoterò presso uno studio direttamente per un vero e proprio Holter CARDIACO. Ora dovrò tenere questo pressorio che comunque male non fa, magari durante le mie tachicardie o extrasistoli potrebbe essere causa magari di un po' di pressione bassa/alta. Mi scuso per averla fatta perdere tempo, purtroppo c'è stato un errore.

Le mando i più cordiali saluti.