Utente
Innanzitutto la ringrazio Dr Cecchini per la celere risposta.

La pericardiocentesi di cui Lei ha parlato, già nel 2018 venne esclusa data l'età avanzata del paziente (all'epoca 90 anni) e l'invasività dell'operazione, per cui gli venne aumentato il Lasix (da 2 a 4 pastiglie).

Quindi mi conferma che è corretta la terapia in atto?
Attualmente cosa possiamo fare per far scendere la creatinina e l'azoto ureico?

Saluti.
Grazie.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
No guardi il,paziente deve eseguire pericsrdiocentesi , dal momento che non solo il,lasix non serve, ma come vede sta provocando insufficienza renale

non c e limite si eta per la percardiocentesi , chd è una metodica relaticamemte nanale
arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso