Utente
Buongiorno vi scrivo per mia madre, 67 anni, ipertesa e obesa (88 kg per 1, 65 di altezza).

Ha ritirato da poco gli esami del sangue in cui risulta un colesterolo totale di 323, e quello HDL 77.

Ha una storia famigliare di colesterolo alto (a 16 anni lo aveva già a 250).
Ma non ha storie di parenti prossimi con infarto o ictus.

Il medico ha detto che procederà con una terapia per il colesterolo, ma che la cosa positiva è che ha un livello di "colesterolo buono alto".
Infatti ci spiegava che più che il colesterolo totale in sè è importante il rapporto tra totale e HDL che per le donne è bene sia inferiore a 4, 5 (nel caso di mia madre è a 4, 19).

Volevo chiedervi conferma di ciò, perchè io avevo sempre sentito che il problema è il colesterolo alto e non la valutazione di questo rapporto.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sua madre
Deve essere curata con statine

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la risposta. Si infatti il medico le ha prescritto terapia con Torvast 40.
La mia domanda era solo sulla cosa del rapporto tra totale e hdl che non avevo mai sentito. Dice che rispetto al passato non si guarda più in assoluto il colesterolo totale

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
E' vero.
Si controlla molto di piu il rapporto totale ed HDL, na per velocita.
La medicina e' una scienza che richiede tempo

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso