Utente
Gentilissimi Medici, ho scoperto per caso questo servizio e così eccomi qui a chiedervi un parere riguardante il mio caso.

Sono una ragazza di 26 anni, seguo un'alimentazione sana e non fumo.
Soffro di ansia da quando avevo 20 anni (a causa di grossi disagi familiari), e sono stata in terapia con l'ansiolitico En che però non assumo più in quanto non ne ho mai tratto beneficio e il mio MMG non ha ritenuto opportuno farmi provare un altro farmaco.
Ho familiarità per cardiopatia.


Il mio problema è questo: anni fa, iniziai ad avvertire extrasistole.
Così andai da un cardiologo che mi sottopose a ECG ed Ecocardiogramma, tutto risultato nella norma.
Il mio disturbo venne classificato come di origine ansiosa/ nervosa e tutto finì li, poi iniziai a stare meglio ed avvertirne molte meno.
Successivamente mi sottoposi ad altri esami per saltuari episodi di mancanza di fiato, fame d'aria, pure questi classificati come di origine ansiosa.
In un'occasione di recai in PS per dolore al petto, che si rivelò poi essere uno strappo muscolare dovuto al lavoro, quel giorno mi venne ripetuto un nuovo ECG che di anomalo registrò solo una tachicardia anch'essa secondo i medici collegata allo stato ansioso.

Settimane fa, mi spaventai in quanto mentre portavo fuori il cane avertii un run di tachicardia (cardiopalmo accelerato), durato qualche minuto senza altri sintomi correlati.
Da quel giorno ho iniziato a fare molta attenzione al mio ritmo cardiaco notando che a volte anche a riposo il mio cuore è tachicardico, inoltre nell'ultimo periodo avverto molte extrasistole (poco fa mi sono distesa ed erano continue, mi sono alzata e sono cessate).
Inizialmente ho pensato anch'io all'ansia, in quanto sto vivendo un periodo particolarmente difficile, ancora peggio del solito, ma ora sto iniziando a preoccuparmi.
Questa sensazione di tachicardia la avverto spesso, mi compare a riposo, nei momenti in cui sono impegnata invece è raro che io la avverta perchè forse sono distratta e non ci faccio caso (ad esempio se mi trovo fuori con amici).

Le extrasistole le avverto specialmente da sdraiata, quando vado a letto, ma anche durante il giorno mentre svolgo normali attività mi capitano.

Non svolgo molta attività fisica eccetto lunghe passeggiate, in genere gli sforzi non mi creano particolari problemi.

Ho iniziato a temere di avere problemi di conduzione elettrica al cuore.
Lo so che dovrei curare la mia ansia, ma questi sintomi li avverto davvero.
Ho prenotato una visita ma dovrò attendere 3 mesi.

Sarei molto felice di avere una vostra opinione a riguardo.
Aggiungo che circa un anno fa ho avuto una sincope (sono svenuta per qualche secondo dopo una camminata sotto il sole mentre mi trovavo in un autobus pieno di persone in cui si faceva fatica a respirare, era luglio).

Vi ringrazio molto per l'attenzione, e vi auguro buona giornata.

Melissa

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sinceramente non vedo motivo di preoccupazione
Programmi con calma un holter

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Gentile dott. Cecchini, la ringrazio per la sua risposta, peraltro velocissima.
Farò richiesta al medico allora di farmi eseguire anche un Holter.
Buona estate!
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Utente
Gentile dottore, ne approfitto della sua gentilezza per una curiosità.
Ho parlato al telefono con il cardiologo che mi visiterà (ho scelto di sottopormi ad una visita in libera professione per evitare la lunga lista d'attesa), ho accennato qualcosa riguardo ai problemi per i quali ho scelto di farmi visitare e il dottore mi ha detto che le extrasistole sono un frequentissimo sintomo di derivazione ansiosa e che peraltro sono normalissime in qualunque cuore.
Così mi è sorto un dubbio, se le extrasistole caratterizzano l'attività cardiaca di ognuno di noi, come mai io ad esempio le avverto e ci sono persone che non ne sono minimamente a conoscenza?
Le extrasistole possono anche esserci ma non essere percepite? Il medico mi ha praticamente detto che non esiste cuore senza extrasistole. Eppure ho parlato con persone (colleghi, amici) che giurano di non averne mai avvertita una.
Al di là dei pensieri riguardanti la mia salute, questa cosa mi ha incuriosito (lavoro a stretto contatto con l'ambiente sanitario).

[#4]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Si ci sono persone che hanno 10.000 extra là giorno e non se ne accorgono e persone che ne hanno 35 e ne avvertono 36.....
Tutto li
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#5] dopo  
Utente
Ho capito, grazie mille per avermi chiarito questo dubbio!
Comunque questa mattina ho effettuato la visita cardiologica da un bravo dottore della mia città.
All'ECG, si è evidenziata una tachicardia sinusale a 104bpm. Mentre aspettavo l'esame, ho iniziato ad avvertire cardiopalmo credo per la situazione. Così questi sono stati i risultati. Mentre lo svolgevo, mi è stato chiesto di fare dei lenti respiri rilasciando l'aria gradualmente, durante questi esercizi il battito si abbassava un pò per poi continuare ad essere tachicardico.
Successivamente, pressione 120 -70 ed ECOCARDIOGRAMMA a detta del dottore "perfetto".
Ora sono in attesa di effettuare esami ematochimici ed Holter.
Il resto della giornata l'ho passato continuando ad avvertire cardiopalmo, mi spaventa l'Holter.
Adesso, a riposo, ho contato 96 battiti al minuto pur senza avvertire cardiopalmo.
Probabilmente sono sempre stata tachicardica, pur non facendoci caso. Il dottore mi ha detto che propende per un fattore ansioso e che potrebbe prescrivermi dei beta-bloccanti, questa cosa però mi inquieta in quanto ho solo 26 anni.
Aspetterò l'holter, anche se sono molto spaventata e sinceramente non credo andrà bene con questa tachicardia.
Grazie per la sua disponibilità, e di tutti i medici di questa piattaforma!
Cordiali saluti

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
L' ansia comporta un banale aumento della frequenza, tanto fastidioso quanto innocuo

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#7] dopo  
Utente
Gentilissimo dott. Cecchini, grazie per l'informazione.
Tra ieri e oggi ho effettuato l'Holter delle 24 ore, l'esito arriverà in 7 giorni lavorativi ma questa mattina l'infermiera che ha provveduto a rimuovermelo mentre verificava che si fosse registrato correttamente il tracciato ha affermato "discreta tachicardia".
Le extra invece sono diminuite, o almeno quelle che avverto.
Mi sono convinta si tratti di ansia. Poco fa, ho avvertito una fitta al petto seguita da un piccolo run di tachicardia e sensazione di svenimento, panico e intorpidimento degli arti. Mi sono concentrata e mi sono calmata. Poi ho scoperto che lì, dove ho avvertito la fitta, mi doleva anche al tatto quindi non era il cuore.
Magari posterò il referto dell'Holter, per avere anche un suo cortese parere.
Nel frattempo le mando dei Cordiali saluti

[#8]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Innanzirtutto e' veramente ridicolo che il referto Holter venga consegnato sette giorni dopo l'esame
Nel mio servizio Holter dia pediatrico che adulti viene inviato via mail entr 2-3 ore dalla consegna del registratore.

Detto questo lasci perdere cosa ole avrebbe detto quella infermiera.
Anche perche' "discreta tachicardia" non e' certo un linguaggio medico

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#9] dopo  
Utente
Condivido pienamente il suo pensiero gentilissimo dott. Cecchini, ad ogni modo oggi sono stata contattata telefonicamente dal medico che mi ha informato di aver analizzato l'Holter anche se il referto sarà disponibile solo da lunedì in poi. Queste sono le informazioni che mi ha dato: frequenza media di 86 Bpm, con picco di 140 durante attività fisica. La notte la frequenza si è abbassata a 63. Nelle 24 ore 1 extrasistole ventricolare e 19 extrasistoli sopraventricolari.
Credo ora di potermi sentire tranquilla a riguardo.
La ringrazio infinitamente per la sua disponibilità e per il servizio che offre!

[#10]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Stia perfettamente tranquilla

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#11] dopo  
Utente
Gentile dottore, la disturbo per un ultimissimo dubbio/ consiglio.
Nelle ultime sere, ho notato che le extrasistole compaiono sempre quando sono distesa, si susseguono anche per molto tempo fino a che non mi addormento e cessano se mi alzo in posizione eretta.
Il giorno dell'holter ne ho avute solo 19 non avvertite, ieri sera ne ho contate 18 solo in un'ora e sempre quando sono a letto. Idem l'altro ieri sera, anche di più.
Potrei pensare ad un reflusso vista la situazione?
Comunque mi sono messa l'anima in pace e non sono preoccupata, solo che sono molto fastidiose e mi chiedevo cosa possa causarle in determinate posizioni e in altre no.
Grazie mille, dopo di questo non la disturberò più.
Buon lavoro e cordiali saluti!

(dimenticavo, ho eseguito gli esami ematochimici dai quali si è evidenziata una leggera anemia e una carenza di potassio a 3.2 quindi anch'essa non molto marcata)

[#12]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Guardi il numero delle sue extrasistoli e' talemnte irrelavante che lei le abbia a capo all ingiu' o verticale non cambia niente
Si metta l aniumo in pace ...lei NON ha niente

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso