Utente
Buonagiornata e grazie per L attenzione, ho già contattato due mesi fa per dei fenomeni di extrasistolia.

Lo scorso giorno ho effettuato un ecg di controllo ed il medico me L ha refertato come normale ma a parer suo rispetto ad un anno fa il mio ecg ha un tratto st in v1 aumentato quasi di 1 mm, ho ripetuto un altro ecg ieri per un riscontro e il tratto st e nella norma, nessuna elevazione
La domanda che vorrei fare e: il tratto st nelle precordiali destre non dovrebbe essere costante?

Non sono medico, mi baso su ciò che ha detto il medico, grazie

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sono variazioni normalissime, a seconda di dove si mette l elettrodo, della frequenza , etc etc.

LA saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio ,mi consenta un ultima domanda per favore :due anni fa ho eseguito una rm cuore con contrasto perché talvolta durante le partite di tennis avevo extrasistoli ,la rm e risultata negativa solo che ho un dubbio :durante la rm avevo una tachicardia sinusale a 130 bm per lo spavento della macchina ,può aver inficiato L esito falsificando il risultato ?e il caso di rifarla ?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Solitamente prioma della RM si somministrano beta bloccanti per rallentare la frequenza ed ottenere pertanto immagini migliori.
Se tuttavia il Collega le ha fornito una risposta normale suignifica che l'esame e' stato valutato attendibile

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio,vorrei fare un ultima domanda :L alta frequenza oltre al non permettere un adeguato studio della cinetica del cuore potrebbe anche evitare una corretta impregnazione del contrasto laddove ci sia un problema ?
Non è che non mi fidi del radiologo,mi piacerebbe però avere una sua opinione su questa domanda se fosse possibile .

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Vede il radiologo od il medico nucleare ne sa ovviamente piu' di me, perche' e' il loro lavoro.
Se la risposta, ripeto, viene data per normale non vedo perche' dubitarne e chiedere a me che non ho visto nessuna immagine.

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso