Utente
Salve, sono il ragazzo di 21 anni che scrive da un po' di tempo per extrasistoli e tachicardia.
Nonostante l'esisto negativo del mio ultimo e recentissimo Holter (3 extrasistoli ventricolari monomorfe e isolate) volevo chiedere una piccola informazione.
Mi è successo tempo fa di aver avvertito dopo un'extrasistole, al posto del colpo di cannone e quindi della pausa compensatoria, una tachicardia rapidissima della durata di 4 secondi più o meno, dopo infatti mi si è stoppata subito sentendo "il colpo di cannone" al petto.
È come se avessi avuto un extrasistole all'inzio senza pausa che a sua volta ha generato una tachicardia, per poi stopparsi e avvertire la pausa compensatoria dopo.
Potrebbe essere qualcosa di grave?
Siccome le mie extrasistoli documentate sono a quanto pare Ventricolari, è possibile che abbia avuto una forma di aritmia ventricolare in quell'occasione?
Ho letto che potrebbe trattarsi di una TVNS visto la durata di scarsi secondi, mentre da alcune risposte passate, che si tratta solo di extrasistoli a salve.
La velocità dei battiti e l'improvvisa interruzione successiva mi fa pensare più ad un'aritmia con tachicardia, però ovviamente non ho competenze per autodiagnosticarmi queste cose... Purtroppo durante l'Holter non è stato rilevato tale fenomeno, quindi mi chiedo se fosse il caso di preoccuparmi e se magari, quell'evento fosse stato un episodio di qualche tachicardia/aritmia.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
https://www.medicitalia.it/consulti/cardiologia/776356-esito-finale-holter-cardiaco-delle-24h.html

le ho gia risposto pochi giorni fa.

Le NON ha niente di cardiologico.

IL mio consulto finisce qui
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Ha ragione dottore, volevo solo un chiarimento riguardo quel fenomeno passato ma va bene così. Dottore volevo farle solo un'ultima semplicemente domanda, è possibile avere extrasistoli, tachicardia e qualche aritmia per forti stati emotivi? Non so ad esempio forte dolore, forti crisi di pianto o attacchi di rabbia... insomma emozioni molto forti amplificate dall'ansia ovviamente. È possibile? In tal caso sono benigne tali "aritmie" o possono portare a problemi più seri del ritmo?