Utente
Salve, ho smesso di fumare da una settimana e oggi ci son ricascata con una sigaretta e ora nonostante questa ricaduta sono decisa a non fumare più...

Ma ora sono un po spaventata per il mio cuore perché avverto dolori al braccio sinistro e al centro del petto e sono in ansia.


Potete rassicurarmi che vista la volontà di continuare a non fumare etc, cuore sano, peso etc posso star tranquilla?

Grazie
In anticipo

[#1]  
Attivo dal 2007 al 2020
Salve.
La tranquillità che cerca a che cosa attiene?
Se al dolore riferito al petto e al braccio è troppo male descritto perché apoditticamente io le dica che non è cardiogeno.
Non sono un indovino.
Se si dovesse ripetere con caratteristiche di angor, senza correlazione con gli atti del respiro e i movimenti del petto, vada in P.S. e faccia un ECG e la curva degli enzimi di cardiocitonecrosi.
Talora anche una sindrome da prolasso mitralico può associarsi ai sintomi che lei descrive. Dunque è necessario che la valuti un internista...un medico.
Lei non smetterà mai di fumare: di pazienti con tanta buona volontà e nessun impegno ne ho visti tanti.
Ho visto colleghi con due o tre bypass continuare a fumare. In ossequio al principio "stat sua cuique dies"...quando devo crepare è già scritto.
Sono atteggiamenti disfunzionali che non giovano; finché non si farà un infarto o altra patologia legata al fumo di tabacco lei continuerà a giocare a tira e molla.
Buon lunedì.
Dr. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno ,

Grazie per la risposta.

Ho fumato una sigaretta in tutta la settimana e piu niente .
Perche come le ho detto ho deciso di smettere .

Volevo solo essere sicura che avendo smesso ora con il mio peso , la salute buona e facendo un po di attività sportiva sono fuori rischio infarto.

Può rispondere a questo ?

Grazie
.

[#3] dopo  
Utente
Il dolore è solitamente di tipo puntorio al braccio sinistro ..
Una leggera stretta al petto
Solitamente aumenta con il respiro .
Ho fumato per quasi un anno con delle pause nel mezzo .
Ora mi sono definitivamente decisa a smettere.
Come le ho detto questa settimana ho ceduto e ne ho fumata una .

Perche ero in un momento di sconforto.

Ora sono sempre decisa a non fumare più perché non voglio buttar via la mia vita .

Ma ho continui brutti pensieri quando mi vengono i dolori al braccio che le dicevo e il peso al petto.

Non voglio morire per uno stupido vizio e perdere tutto quello che ho

Ma voglio sapere da lei se da oggi non tocco più una sigaretta; mangio sano ( cosa che già faccio)e faccio un po di attività fisica alla settimana.

Posso stare tranquilla per il mio cuore?
Continuo a pensare che starò male o morirò nel sonno

L eco e gli esami al cuore effettuati l l'estare scorsa erano risultati negativi
Posso tranquilla?
Grazie in anticipo

[#4]  
Attivo dal 2007 al 2020
Buongiorno.
Il suo non è un dolore cardiogeno.
Né per tipo, né per durata.
Butti via il pacchetto e non ceda allo sconforto, altrimenti riprenderà alla grande, prima o poi.
Il rischio cardiologico del fumo di tabacco regredisce pochi mesi dopo l'assoluta sospensione. Quello oncologico dopo 10 anni.
Fa male fumare anche solo una sigaretta al giorno.
Infine: non mi arrivano le sue repliche. Lo faccia presente allo Staff, che se ne dovrebbe occupare.
Buona giornata.
Dr. Caldarola.

[#5] dopo  
Utente
Salve dottore,

Ha un attimo per una domanda?