Utente
Spettabili Dottori!
Vi scrivo a nome di mia mamma che ha 61 anni e che il 13 di giugno scorso ha avuto un ictus celebrale a sinistra e ischemia sempre a sinistra della stessa portata, al rene e alla milza.
L'ictus le ha procurato intorpidimento al braccio destro e gamba destra.
Il braccio destro lo sente un po' leso a quanto pare nei movimenti.
Sta facendo fisioterapia due volte alla settimana nello stesso ospedale in cui fa anche cura antibiotica molto forte per via endovena tutti i giorni, e mi hanno detto per 6 settimane, causa vegetazione di batteri al cuore
e specificatamente alla valvola mitrale.

E' stata prima in ospedale ricoverata un 10 giorni dove appunto inseguito all'ictus, le hanno riscontrato questa endocardite.
Adesso la porto tutti i giorni io in ospedale, dove segue la terapia con L'antibiotico per via endovena che somministrano e che scritto nella cartella si chiama: ceftriaxone 2g iv 1 fl e poi daptomicina - cubicin 500 mg iv 10ml 1fl.

Prende pantorc al mattino 20 mg e tavor, cardiospirina dopo pranzo e nebilolo (per ipertensione) e crestor alla sera.
6 gocce di xanax al bisogno.

(Purtroppo da gennaio mia mamma e' andata avanti con febbre alta che curava con ciproxin per sospetto diverticoli e i sintomi erano subdoli.
Era dimagrita si, ma non pensavamo mai ad un'infezione del genere tanto che nemmeno in ospedale era andata a causa del covid in corso.
Gli esami del sangue che il medico di famiglia le aveva prescritto indicavano una forte anemia...).


L'infettivologo lo vedo poco ma io vorrei chiedere:
1.
Puo' ripresentarsi un Endocardite?
E come si tiene sotto controllo il tutto dopo la cura antibiotica?

2.
Mia mamma soffre di tiroide autoimmune dove non gli hanno mai dato nessun farmaco.
Puo' centrare in qualche modo la tiroide con l'endocardite?

3.
Dicono che il virus streptococco mitis puo' dipendere dai denti, stare nelle sacche gengivali, entrare dalla bocca, ma non sono chiarissimi al riguardo...
4.
Dovrebbe fare una dieta specifica?
Mia mamma si sente molto debole e ha tremolio.
Loro dicono che e' l'esito dell'ictus e che e' molto ansiosa...
Di bere molto.

In ospedale tra le varie cose ha fatto: elettrocardiogramma con il quale all'inizio non risultava nulla di rilevante; urine e urocoltura; (positivita' a enterococco faecalistac e enterococco su urine); ecocardiogramma transesofageo...
Vi ringrazio infinitamente per l'attenzione.

Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sua madre, a quanto lei dice ha una vera e propria endocardite con vegetazioni
Una malattia molto grave che richiede molta attenzione nella soministrazione di antibiotici e in ecocolordoppler cardiaci seriati, inmodo da vakutarne laevoluzione

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore!
Adesso siamo alla 5 settimana di antibiotico in endovena
Cordiali saluti!