Utente
Buongiorno Dottori
Vi scrivo per avere un consiglio
Circa 8 anni fa da un ECG preoperatorio con conseguente consulto cardiologico) mi è stato diagnosticato un blocco incompleto di branca dx, confermato da ECG negli anni successivi
Due anni dopo, mi è stata diagnosticata Artrite Psoriasica, non trattata fino a 2 anni fa, quando ho avuto un cedimento del soma interno di D8 con dolori terribili (e diversi altri danni osteoarticolari)
Quasi contestualmente è stata diagnosticata anche la fibromialgia con elevata positività di tutti i tender points
Sono anche in terapia con Fentanil cerotti per il dolore cronico
Questa, molto in sintesi, è la mia anamnesi
Il consiglio che vorrei chiedere riguarda una forte tachicardia, abbastanza frequente e sempre molto forte, presente da diversi anni ma peggiorata di molto negli ultimi mesi
Da quando è comparso il dolore cronico, i miei battiti a riposo sono sempre piuttosto alti, tra 80 e 90, con picchi tra 140 e 160 durante attacchi di dolore (purtroppo non riusciamo a controllarlo)
A volte capita che la tachicardia sia legata ai picchi di dolore, ma la maggior parte delle volte è indipendente, e quando si presenta è associata a dolore e tensione delle carotidi, respiro corto, dolore al petto, formicolio agli arti, soprattutto quelli superiori, e talvolta anche a singhiozzo
Dal momento che in famiglia, da parte di madre, hanno tutti problemi cardiovascolari (nonna con ipertensione, angina, 2 infarti e 3 stant, cuore ipertrofico, madre ipertesa, con disturbi del ritmo cardiaco...), a 36 anni e con questi disturbi aggiunti a tutto il resto, inizio a chiedermi se potrei avere qualcosa di più di un blocco incompleto di branca...
Il mio medico dice che probabilmente è dovuto a problemi di stomaco, ma ho dei dubbi...
Scusate il lungo messaggio, ma ho cercato di fare un quadro più completo possibile
Voi cosa consigliereste, oltre ad un Holter, dato che non è un disturbo quotidiano e potrebbe non esserci un attacco registrabile?
(opinione mia forse sbagliata, ovviamente)
Grazie infinite per la pazienza nell'aver letto fino a qui, per la vostra disponibilità e cortesia
Cordiali saluti
Alessandra

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Guardi sinceramente ,ammesso e non concesso che lei abbia un blocco di branca destra incompleto ( il mio dubbio purtroppo è veritiero perche da 40 anni vedo,castronerie nell’ambito lettura degli ecg..) se anche lei lo,avesse sarebbe una NORMALITÀ...come avere i capelli biondi, neri. crespo o ricci

arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta, Dottore!
Mi rassicura il fatto che non sia quella la causa né un potenziale problema
Quindi secondo lei non dovrei preoccuparmi per questi episodi di tachicardia così forti e improvvisi?
Non sono un tipo ansioso né tantomeno ipocondriaco, anzi, però con il lungo elenco di patologie varie, ormai mi aspetto di tutto...
Grazie ancora

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
se pensa di avere aritmie programmi un holter con tutta calma

arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille, è stato molto gentile
Arrivederci