Utente
Buonasera, cerco di descrivervi la mia storia cercando di avere un indirizzo sul da farsi per riuscire a stare meglio.


Nel luglio 2018 mentre cenavo cominciai ad avere un dolore al petto, mancanza d’aria sudavo freddo e sensazione di ingoiarmi la lingua decisi di andare in PS dove molto affollato non mi hanno assistito l’unica cosa che fecero era sentirmi il polso, che era particolarmente accelerato e cercarono di tranquillizzarmi dalla ipotesi di un infarto.

Ad agosto partii tranquillamente con ragazza e amici per una vacanza tornati dopo qualche mese cominciai ad avere sempre di più sensazioni di sbandamento e fitte al petto, questi episodi mi capitano tt ora a distanza di due anni e quando mi succede vado completamente in tilt.


Ho ripetuto diverse radiografie al torace dove non si evince niente, ecg sia privatamente che in PS dove notano solo un battito molto accelerato, feci una risonanza allencefalo con un macchinario aperto dove non si notava nulla di brutto se non un po’ di sinusite, ho fatto una prova da sforzo interrotta dopo pochi min per eccesso di zero così mi pare di ricordare la dicitura del medico che mi consiglio una tac alle coronarie anche quella ok
Non riesco a controllare più il mio corpo e non nascondo di avere molta paura quando mi capitano questi episodi perché non capisco cosa mi stia succedendo, tra l’altro mi capitano anche alla guida il che mi spaventa ancora di più,
Dopo questi svariati esami, esami del sangue nella norma tranne un po’ di colesterolo 229 cosa mi consigliate di fare, credetemi non ne posso più
Grazie

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi
Pare impossibile che al pronto soccorso le abbiano solo palpato il
Polso
Può inviarmi il referto del
Pronto soccorso in questione ?
Perché in tel caso si ravvisano problemi penali


Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Buonasera e grazie per la risposta, il refirimento al pronto soccorso quando mi presero il polso fu la sera dell inizio del mio incubo, non ho il referto perché come le ho detto non mi fecero manco parlare con un dottore, stesso L infermiere all accettazione mi prese il polso e mi fece capire che c’era da aspettare molte ore e mi conveniva andare, sembrerà strano ma andò proprio così.
Ad oggi non so più che fare vorrei fare degli approfondimenti per capire a cosa siano dovute queste fitte/dolori ripeto della durata di pochi secondi ma che si ripetono nell arco della giornata.
Radiografia al torace tt nella norma
Esami del sangue tutti nella norma tranne un po’ il colesterolo

Ripeto ormai ad ogni fitta vado in tilt, che mi consiglia ?
Vorrei poter fare il necessario per stare bene

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
I dolori trafittivi non so o mai di origine cardiaca

con questo la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Cosa mi consiglia di fare ?
Non so qualche esame in particolare, qualche tipo di consulto con un medico specifico.
Non so davvero a chi rivolgermi