Utente
Buongiorno.


Vorrei se possibile, avere un consiglio sul da farsi magari anche per tranquillizzarmi e non incorrere inutilmente al pronto soccorso (vista l emergenza covid)

Qualche dato: maschio, 1:77cm x 88 kg (dieta dimagrante in atto)
Poliglobulia occasione, dislipidemia, reflusso gastroesofageo.


Farmaci: atorvastatina 20 mg, pantorc 40 mg,
Di recente (gaviscon dopo i pasti e peridon 3 al di a causa di conati di vomito)


Il problema è il seguente:

Mi capita di svegliarmi di notte respirando ripetutamente e velocemente con la bocca, mi sembra come se stessi in apnea.

Dormo con 2/3 cuscini per favorire la digestione e per respirare meglio.


Ho acquistato un pulsimetro professionale che ogni volta che assumo la posizione clinostatica (sopratutto di notte) desatura spesso a 90 %, di media rimane stabile tra 92/93.

Mi accordo che sta scendendo a 89/90 perché emette un bip di avviso.

Tornando seduto o meglio in posizione ortostatica, la saturazione torna subito tra 97 e 99%
Debo cominciare a preoccuparmi?

Il reflusso gastrico potrebbe abbassare la saturazione?


Recentemente ho fatto degli esami:

RX torace negativo (ombra mediastinica presumibilmente Dovuta ad un ernia iatale)

TC cranio negativa

Ecg ritmo sinusale a 90 bpm anomalie non degne di nota

Analisi del sangue normali.


3 anni fa ecocardio negativo tranne che per
Insufficienza polmonare lieve, insufficienza mitralica lieve.



Dottori, ci troviamo alla vigilia di ferragosto e francamente non so che fare (il mio medico è anche in ferie)

Ringrazio anticipatamente per l'aiuto

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Innanzitutto se il suo Medico va in ferie per legge deve avere un sostituto.

Per cio che concerne la sua domanda deve tenere presente che quegli aggeggini non sono molto affidadbili.

Si faccia comunque auscultare il torace dal Medico

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno,
Ma quelli " aggeggini " non vengono utilizzati anche nei pronto soccorso ?
Il pulsimetro "professionale" mi è stato consigliato da un medico niente di meno .

Io medico ha un sostituto ma di prefestivo osservano la chiusura .

Mi sono rivolto alla guardia medica che francamente non mi ha soddisfatto dato che ha auscultato i polmoni con appena 3 secondi liquidandomi dicendo
" è un caso di cui deve occuparsene il suo medico"

Con i dati che le ho dato ( naturalmente con la limitazione della distanza ) con gli esami effettuati ,
Lei ha qualche ipotesi di cosa potrebbe trattarsi ?

Arrivederci

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
I pulsossimetri che usiamo in PS e quello che ho io costano circa 7-800 euro. quelli piu' economici sono simpatici ovviamente e comodi ma non certo altrettanto affidabili.

Quindi lei non ha alcun motivo di preoccuparsi

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso