Utente
Salve dottore,
è da circa 3 giorni che in alcuni momenti sento come un’oppressione al petto improvvisa, che scompare dopo pochissimi secondi ma che mi mette molto
paura.
È ricorrente come dolore/fastidio.

Inoltre questi giorni sento delle aritmie, a volte tonfi (extrasistoli) altre volte invece sento dei battiti martellanti in successione.
Tipo extrasistole ma senza pausa (è possibile?).
Inoltre mi capita quando sono ferma ma anche in movimento di sentire come se la testa mi cadesse improvvisamente, o che il mio corpo tremi tentando di rimanere fermo.

Essendo una persona ansiosa mi sono fissata di avere qualche aritmia pericolosa, ho letto che le vertigini soggettive possono essere correlate a qualcosa di cardiologico, e a volte non viene riscontrato nemmeno dall’holter e vari accertamenti.
Domani ho un’ecocardiogramma da fare, se il dolore provenisse dal cuore si vedrebbe qualcosa?
Le aritmie invece danno dolore?
Grazie in anticipo se risponderà alle mie numerose domande.

[#1]  
Dr. Fabio Fedi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Se come sembra probabilissimo l'ecocardiogramma che eseguirà a breve escluderà cardiopatie strutturali, le consiglio vivamente di rivolgersi ad uno psicoterapeuta che potrà aiutarla a liberarsi della sua fobia verso le malattie di cuore, che la attanaglia e che le sta causando una pessima qualità di vita. Non è un cardiologo il suo specialista di riferimento.
Cordiali saluti
Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#2] dopo  
Utente
Mi hanno trovato un versamento pericardico di 5 mm, il cardiologo mi ha detto che probabilmente i fastidi che sento al petto sono dovuti a questo.
È grave?
I battiti martellanti (come botte) possono essere dovuti a questo?

[#3]  
Dr. Fabio Fedi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Scusi ma il collega cui si è rivolta non le ha spiegato nulla?
Ha ritenuto o meno di darle una terapia?
Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#4] dopo  
Utente
Martedì ho un’altra visita e mi dovrebbero segnare la terapia.
Se aspetto martedì diventa acuta la pericardite?
Io già da giorni sento fastidi al petto...ho paura diventi qualcosa di grave.

[#5]  
Dr. Fabio Fedi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Stia tranquilla, lo scollamento è minimo e con ogni probabilità non è responsabile dei suoi sintomi, che peraltro non sono tipici della pericardite.
È però molto singolare che le venga eseguito un ecocardiogramma di giovedì e che la visitino il martedì successivo...
Cordiali saluti
Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#6] dopo  
Utente
C’era posto solamente Martedì :(
Dottore, grazie per la risposta.
Quindi lei crede che il
dolore non sia correlato al cuore? Se fosse responsabile il cuore, si sarebbe visto qualcos’altro dall’ecocardiogramma?

[#7] dopo  
Utente
e un’altra domanda, entro martedì potrebbe peggiorare?..

[#8]  
Dr. Fabio Fedi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Dall'analisi dei suoi post precedenti sembra che il dolore toracico sia insorto da almeno tre settimane, e compaia in modo intermittente. Questa è un'ulteriore conferma che il sintomo NON abbia alcuna correlazione col piccolo scollamento dei suoi foglietti pericardici.
Attenda serenamente la visita di martedì.
Cordiali saluti
Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#9] dopo  
Utente
I dolori avuti nelle scorse settimane erano differenti da quelli aventi attualmente, solo qualche giorno fa sono iniziati così:non so descriverli, ma sono diversi da quelli passati che sono spariti.
Dunque non hanno a che vedere con il cuore se l’ecocardiogramma non mostra altro?
Grazie e buona giornata

[#10] dopo  
Utente
Dottore ho paura sia qualcosa ai polmoni a questo punto, mi fa male anche dietro la schiena, il braccio, la spalla e il collo solo dalla parte sinistra.
Ho anche dolore alla costola sinistra al tatto.

[#11]  
Dr. Fabio Fedi

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Devo ripeterle ciò che le ha già risposto il Dott. Cecchini nei post precedenti. Anche io le consiglio un percorso psicoterapeutico, la sua patofobia è probabilmente la sua unica patologia.
E con questo si conclude anche il mio consulto.
Cordiali saluti
Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo