Utente
Salve sono un ragazzo di 19 anni, e soffro si exstrasistole benigne isolate.


Vi contantto perchè le ho da circa 2 anni, e i primi tempi sono stati giorni veramente duri, dei battiti insopportabili.

Da un 6 mesi a questa parte ho deciso di rimettermi in forma, perdendo un 16kg
(adesso sono 60kg 1.76) sto molto bene col mio corpo, e le extrasistole sono molto ma molto diminuite, infatti da prima che prendevo un anticoagulante tutti i giorni, ora il mio cardiologo mi ha consigliato di prenderlo solo al momento del bisogno, perchè lo sport mi ha fatto molto bene.



Ora il problema che mi pongo è un altro, il dottore mi ha sconsigliato di fare pesistica, perchè appunto poteva dare un aumento delle exstrasistole e così ho evitato di fare pesistica.


Attualmente mi alleno a casa a corpo libero, un'attività medio-intensa, anche perchè sono ben allenato.

E 3 volte alla settimana vado a correre.


Io chiedevo se secondo voi fosse giusto cambiare la corsa da 3 a 2 volte alla settomana, mentre il corpo libero e allenamento con elastici a 3 volte.

Perchè il mio problema è mettere massa muscolare e correndo così tante volte mi risulta un po difficile.


Secondo voi facendo questo allenamento potrei danneggiare il cuore.


Grazie della disponibilità.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
non comprendo perché lei assumesse anticoagulanti e poi ...al momento del bisogno .

detto questo continui pure la sua attivita fisica

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso