Utente
Buongiorno, Verso aprile tramite holter mi viene riscontrata una frequente (nr.
4000) extrasistolia ventricolare monomorfa isolata anche in fasi di bi e trigeminismo, talora precoce.
e spiccata bradicardia sinusale notturna (37 battiti)
Faccio il test sotto sforzo dove vengono riscontrate frequenti BEV in sequenze alloritmiche (il cardiologo mi dice che aumentando lo sforzo aumentano le extrasistole).

Mi consiglia RM e esami tiroide.

RM non da alcuna patologia.
esami tiroide ok
Nel mentre mi vengono prescritti ritmonutra (un integratore a base di biancospino, vitamina c e polase)
Dopo 4 mesi rifaccio l holter dove vengono riscontrate 1500 BEV nelle 24 ore singole monomorfe mai precoci
Rifaccio il test sotto sforzo che evidenzia extrasistolia ventricolare singola e monomorfa presente soprattutto ad alto carico e nel recupero; brevi tratti di bi e trigeminismo; non aritmie sostenute.

Non alterazioni durante la fase di recupero, se non per persistenza di extrasistolia, progressivamente a scalare (RS stabile a R5)
Mi faccio visitare dal cardiologo il quale prescrive un betabloccante (viene utilizzato soprattutto per la pressione alta) soft dettato dalla mia bradicardia notturna (nebivololo 2.5mg/die).
Durante la visita ho provato a chiedere informazioni riguardo ad un ablazione transcatetere per risolvere il problema ma mi è stata subito sconsigliata.

E' da circa un mese che sono balordo, Prendo questa pastiglia da una settimana e non mi sembra abbia sortito alcun tipo di effetto.
Vorrei sapere un altro parere riguardante l ablazione transcatetere.
Vero che comporta un rischio ma essendo una extrasistole ventricolare e sotto sforzo non è da sottovalutare.

Ringraziandovi porgo cordiali saluti

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Il Nebivololo non e' certo il beta bloccante più indicato lei anche perché' la dose e' veramente minima.
Puo' impiegare altri beta bloccanti come nadololo o sotalolo.

Dat la sua eta' consiglierei una TC coronarica con contrasto

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta. Farò una TC coronarica con contrasto come consigliatomi. Ho dimenticato di dire che la scelta di un betabloccante così "leggero" è dettata dalla mia bradicardia (assumendo nebivololo i miei battiti la sera a riposo sono 45/50 al minuto.. )