Utente
In seguito al aver trovato in qualche occasione la pressione alta ho deciso di fare una visita cardiologica dove il medico mi ha detto che non devo preoccuparmi ma nelle conclusioni parla cardiopatia ipertensiva e lieve danno d’organo cardiaco.
Guardando i valori su internet non ho visto questi come dati preoccupanti perché a quanto pare nei limiti della norma.
Perciò non riesco a capire quanto grave può essere la mi situazione.
Vi riporto il referto dell’ecocardiogramma:

O.
C.:toni due, valido, ritmici.

O.
P.: MV diffuso
Non segni di congestione venosa sistemica o polmonare
P.
A.: 130/70
ECG: ritmo sinusale a 66/m’.
Nei limiti per l’età

Ventricolo sinistro di normali dimensioni (DTD 50mm), lievemente ipertrofico (SIV 12mm), normocontrattile (FE 60%), Atrio sinistro di normali dimensioni (DAP 34mm), sezioni destre nei limiti.
Radice aortica di normale calibro (29mm).
Apparati valvolari normali.
Pericardio indenne.
Rigurgito tricuspidale minimo.
E/A > 1 (pattern normale)

Conclusione: ipertensione arteriosa con iniziale danno d’organo cardiaco (cardiopatia ipertensiva)

Si consiglia Olpress 20mg 1 compressa alle ore 08:00.
Controllo tra un anno

Vorrei specificare che sono un Bodybuilder e anche se risulto in sovrappeso qui in realtà sono al 10% di massa grassa, principalmente peso 75/80kg di massa magra

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei ha una banale ipertrofia ventricolare sinistra derivata dalla sua attivita' fisica.
Il body building e' uno dei peggiori nemici del cuore.

Riduca il peso, smetta la pesistica, elimini il sale aggiuntonei cibi e cammini un' ora al giorno, bevendo circa due litri di acqua al di.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso