Utente
Salve, sin da piccolo soffro di ansia (e su questo non ci piove) ma parallelamente ho degli episodi di tachicardia dall'età di 8 anni, dapprima si verificavano durante il giorno, adesso solo di notte (mi sveglio col cuore a 140, durano poco).
Lo scorso maggio ho effettuato studio elettrofisiologico con ablazione di tachicardia da rientro nodale di tipo comune.

A partire da agosto ho avuto circa 6, 7 episodi come prima dell'ablazione, sempre che mi svegliano dal sonno.

Mi è stato consigliato un nuovo studio elettrofisiologico, ed eventuale impianto di loop recorder.

Ciò che chiedo: lo studio elettrofisiologico può non smascherare il tipo di tachicardia e c'è bisogno di un loop recorder, e quindi di conseguenza di un terzo studio in futuro?

tachicardie improvvise sono sempre colpa di disturbi elettrici del cuore o si potrebbe pensare ad altro?


Grazie mille

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sinceramente non vedo imndicazuioni ad un loop recorder ne di sottoporsi immediatamente ad un nuovo SEF.
Programmerei se mai un nuovo holter oppure acquisterei per poche decine di euro su internet uno di quei registratori portatil che permettono di registratre un ECG nel momento della sintomatologia.


arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dott. Cecchini la ringrazio per la risposta

sono già in possesso di un apparecchio portatile, ho effettuato alcune registrazioni, ho poi consultato due colleghi cardiologi che sono in disaccordo tra loro, uno sospetta che ci sia una tpsv, e l'altro dice di no.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
quindi?
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
quindi se anche si tratta di un ecg ad una derivazione è strano avere pareri discordanti

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
cosa dovrei fare io secondo lei?
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6] dopo  
Utente
niente Dottore, il fatto è che se una persona si sveglia all'improvviso con 140 di frequenza, vorrebbe cercare di risolvere il problema, e vedere che un medico dice che è una tachicardia sinusale, e un altro dice che è sopraventricolare, è frustrante, ma una tachicardia che parte all'improvviso non è sempre sopraventricolare?
inoltre mi è stato detto che potrei avere la sindrome delle apnee ostruttive del sonno,
potrei fare una polisonnografia ma anche in quel caso, potrebbe far partire una tachicardia improvvisa così veloce, oppure sarebbe solo una causa scatentante di un difetto elettrico del cuore che appunto scatena la tachicardia?

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
una tachocardia a 140 bpm puo essere una banalissima tachicardia sinusale

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso