Utente
Gentili dottori
Ho eseguito holter pressorio delle 24 ore con in atto Terapia di Bivis 40/5 (da Novembre 2019 al 13 Giugno 2010) passato dal cardiologo a Bivis 40/10 (da circa sei giorni prima dell'esame) per valori pressori - monitorati da casa - costantemente superiori alla norma.

Il referto dell'Holter è il seguente:
"Valori pressori sistolici e diastolici ai limiti alti o lievemente sopra la norma"
Sommario:
SIS (mmHg) - Min: 96 (4: 40) - Media: 130 - Max: 161 (9: 20) - STDEV: 13. 48 - CV: 0. 10
DIA (mmHg) - Min: 57 (4: 20) - Media: 82 - Max: 106 (9: 20) - STDEV: 11. 33 - CV: 0. 14
MED (mmHg) - Min: 72 - Media: 96 - Max: 122 - STDEV: 11. 65 - CV: 0. 12
FC Min: 67 (05: 00) - Media: 78 - Max: 102 (10: 00) - STDEV: 8. 06 - CV: 0. 10
Oltre i limiti (SIS) 36, 6%
Oltre i limiti (DIA) 40, 6%
Caduta notturna
Oltre i limiti (SIS) 9, 6%
Oltre i limiti (DIA) 14, 0%
BP Mattutina 129/83 mmHg

Il cardiologo mi aggiunte alla terapia Cardura da 2 MG 1 compressa al mattino constatando lui stesso un rialzo della DIA in ortostatismo di quasi 20 mmHG, ma da qui:

Ho dovuto sospendere il Cardura per tachicardia e intolleranza al lattosio ed il Bivis 40/10 per eccessivo edema alle caviglie.
Siamo passati ad Olmesartan Medoximil 40Mg 1 compressa e 1 capsula moduretic la mattina e Vasexten 20Mg 1 compressa la sera.
Dopo 10 giorni ridotto il Vasexten a 10 Mg per pressione SIS dai 98 ai 105 mmHg (sono alto 1. 87 per 98 Kg - ex lottatore) con vertigini e malessere generale compresi disturbi alla vista cognitivi e tachicardia.
Dopo 4 giorni sospensione Vasexten per il protrarsi dei sintomi.
Dopo altri 4 giorni ancora forte malessere soprattutto dopo assunzione del Sartano e del diuretico di cui sopra, effettuato analisi del sangue sono in Ipokaliemia con valore di 2. 9 che sto integrando con KCL retard (2 oggi e 2 domani) per poi ripetere l'esame - dipesa - a detta del PS - probabilmente dal moduretic anche se risparmiatore di potassio (di solito viaggio con valori bassi di potassio 3. 6/3. 8) Il PS consiglia il diuretico Luvion.

Il cardiologo telefonicamente mi ha detto di dimezzare il Moduretic e riassumere il Vasexten 10 la sera...
Sto stringendo i denti a non mollare la terapia perché a 43 anni ne comprendo l'importanza (ho smesso di fumare da 2 anni e di bere alcolici, e sono attualmente a dieta) ma sto veramente male.

Ora solo con Olmesartan Medoximil 40Mg e Moduretic 1 compressa la mattina i valori pressori medi sono di 115/70 da seduto con 80 Bps e 105/87 100 bps in piedi i sintomi di malessere sono solo "leggermente" migliorati non so se per aver sospeso il vasexten o per aver comincianto ad integrare portassio.

Precedentemente le terapie che non hanno fatto effetto sono state: Plaunac 20 - Plaunazide (ipokaliemia) - Plaunac 20 + Norvasc 0, 5 verificato con Holter precedenti.

Sto pensando di fare riferimento ad un centro ipertensivo, vogliate scusarmi per la lungaggine ma ho bisogno di un vostro parere medico.


Grazie anticipatamente

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
In realta' i suoi disturbi sono sempre stati legati alla terapia con calcio antagonisti (contenuti nel BIVIS e come il VAsexten.
La terapia diuretica con idrocolorotiazide come vede puo produrre squuilibri elettrolitici.
Il LUVION (che non e' un diuretico ma un antialdosteronico - anche se ha anche una funzione diuretica_ sarebbe perfetto da associare ad un altro farmaco (es beta bloccante ed anche un asrtano o ACE inibitore a patto che la creatinina e la potassemia lo consentano.

Detto quersto tolga il sale aggiunto nei cibi (mangi sciocco) e beva circa due litri di acqua al di.
CAmmini un' ora al giorno

cordialita'

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dott. Cecchini

Il cardiologo aritmologo che mi segue non tiene in considerazione l'aggiunta del Luvion perché ritiene che sia poco efficace riguardo il controllo dei miei valori pressori è che il rischio di iperkaliemia è maggiore rispetto alla ipokaliemia già manifestatasi col Moduretic.

Mi ha detto anche che vista la mia sensibilità ai farmaci e all'intolerranza al lattosio gestire questa ipertensione sta diventando complicato.

Sono molto abbattuto, mi ha proposto di ritornare a prendere il Cardura da 2mg (in aggiunta al Vasexten 20 e Olmeosartan medoxomil 40) in forma Galenica per togliere il lattosio, ma il farmaco mi dava forte tachicardia con 2 mg bastavano 2 rampe di scale per arrivare a 120/130 bpm con senso di oppressione e dispnea. Ridotta la dose andava leggermente meglio anche se i battiti erano mediamente sui 90 e molto sintomatici (io viaggio con valori medi di 65).

Al che mi ha detto di provare prima il cerotto di Catapresan da 2,5 ma l'idea di un cerotto mi inquieta soprattutto perché so già di esserne intollerante epidermicamente (provato con i cerotti tradizionali e contro la nausea). Ma quello che mi preoccupa maggiormente è che questo farmaco deve essere sospeso gradualmente altrimenti si rischia una crisi ipertensiva - il medico mi sta seguendo telefonicamente - e che può causare aritmie (sono reduce da una fibrillazione atriale e assumo Fleiderina)...

Sono molto preoccupato di questa situazione e di assumere questo farmaco, potrebbe dirmi se lo conosce e lo ha mai prescritto e quali effetti collaterali comporta? Tra l'altro leggo che è stato anche ritirato dal commercio e che in farmacia è disponibile solo in forma Galenica. Cosa mi consiglia di fare? Grazie

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Nion concordo assolutamente sull'opinione del suo Cardiologo dato che l'antialdosteronico e' il farmaco principe in questi casi.
Circa il CAtapresan in cerotto e' un farmaco maneggevolissimo e non esiste Catapresan cerotto in forma galenica.

Detto questo le confermo la opportunita' di assumere antialdosteronici

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Dott. Cecchini
Infatti anche al PS che mi ha gestito la ipokaliemia ben 2 medici confermano che l'alternativa al diuretico non tollerato è il Luvion, ma come posso gestire la cosa? come posso procedere alla somministrazione se l'aritmologo non lo calcola? che è dello stesso ospedale tra l'atro... anche io non capisco questa cosa... in questa circostanza crede sia il caso di affidarmi al centro ipertensivo dello stesso ospedale?
Riguardo il cerotto quindi nell'ipotesi remota che dovessi assumerlo se noto effetti collaterali come aritmia o tachicardia posso smetterlo subito senza scalare come ho fatto per il cardura? riguardo il galenico me lo ha detto la farmacista che ho chiamato stamane semmai provo a sentire un altra... grazie

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Io non posso certo presxcriverle una terapia.
Posso solo darle dei consigli.
Le ripeto inoltre che il Catapresan cerotto non crea alcun problema ed e' un sistema intelligente di somministrazione perche' va cambiato una volta alla settimana.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso